Arlecchino servitore di due padroni – Quasi tre ore di spettacolo al Teatro Civico di Tortona

Dopo tre settimane di spettacoli al Teatro Carignano di Torino, dove ha debuttato, lo spettacolo diretto da Valerio Binasco ha iniziato la Tournée dal Teatro Civico di Tortona.



L’arlecchino contemporaneo

Arlecchino servo di due padroni al civico di Tortona
Marta Cortellazzo Wiel (Smeraldina) e Natalino Balasso (Arlecchino) al Civico di Tortona

Con lo spettacolo “Arlecchino servitore di due padroni” è iniziata la stagione 2018/19 del Teatro Civico di Tortona e con la data tortonese del 30 ottobre 2018 è cominciata la Tournée dello spettacolo portato in scenda dal Teatro Stabile di Torino con il sostegno della Fondazione CRT.

Quello che è stato rappresentato martedì sera a Tortona è uno spettacolo quantomai contemporaneo che il regista Valerio Binasco porta in scena senza utilizzare le maschere della tradizione. Un “Arlecchino” che guarda più alla commedia all’italiana che alla Commedia dell’Arte, con un forte, sentito richiamo all’umanità vecchio stampo, di sapore paesano e umilmente arcaico.

La scelta della modernità non è casuale, è stata fatta per poter restituire realismo e credibilità ai personaggi, i cui interpreti sono stati scelti in base alle loro qualità umane, prima ancora che recitative, dallo stesso Binasco, che ancora si considera più attore che regista e con questo spettacolo intende dichiaratamente ri-scoprire una ricchezza di toni interiori che Carlo Goldoni scoprì nel 1745 e che ancora ben si adatta ad essere interpretata con la sensibilità dei giorni nostri.

Famelico, bugiardo, disperato e arraffone. L’Arlecchino “contemporaneo” di Valerio Binasco è un poveraccio che sugli equivoci costruisce una specie di misero riscatto sociale. Uno scambio di battute nel I Atto sembra proprio una perfetta didascalia di questo carattere “vertiginosamente pendolare“. A Pantalone che chiede se vada considerato un «furbo» o un «matto», il Dottore risponde saggiamente: «Pare che abbia un poco dell’uno, e un poco dell’altro».

Oggi è toccato ai tortonesi godersi lo spettacolo di una ensemble affiatata e geniale, che sembra spontanea, quando sicuramente non lo è poi così tanto. Quasi tre ore di spettacolo (2h e 40′ più la pausa) non sono poche, eppure volano, tra molte grasse risate, e tanto, tanto amore. Amore che trionfa nella coppia Silvio-Clarice, il cui matrimonio è il legante di tutto lo spettacolo, nella coppia Florindo-Beatrice, entrambi padroni di Arlecchino che troverà il modo anch’esso di dichiarare il suo amore corrisposto per Smeraldina, interpretata da una Marta Cortellazzo Wiel ieri, e forse sempre, in gran serata.

Quello che ho più apprezzato, lo ripeto, è la leggerezza e la spontaneità con cui regista e attori riescono a regalare al pubblico le 2 ore e quaranta di uno spettacolo che riesce a rimanere avvincente fino alla fine; il primo con scenografie riviste in maniera non banale e i secondi con tanto, tanto mestiere.

Rivedere a fine spettacolo gli attori, struccati e tornati “gente qualunque” con cui interagire e scambiare qualche battuta ha completato il quadro di una serata speciale, coronata dalla immancabile degustazione di prodotti locali annaffiati dal vino dei colli tortonesi, timorasso in primis. Due bottiglie sono state regalate a Natalino Balasso che ha apprezzato il dono a modo suo, imparanto la lezione del “bianco autoctono da invecchiamento che per le sue proprietà può essere considerato il Barolo dei vini bianchi” e ripetendola ai presenti.

Insomma, la stagione teatrale 2018/19 del Teatro Civico di Tortona e la Tournée di “Arlecchino servitore di due padroni” di Valerio Binasco non potevano incominciare meglio. Qui di seguito le specifiche dello spettacolo e tutte le date della tournée che terminerà a Forlì il 16 dicembre 2018.

ARLECCHINO SERVITORE DI DUE PADRONI
di Carlo Goldoni

Il Cast dello spettacolo di Valerio Binasco al Teatro civico di Tortona

con (da sinistra a destra): Michele Di Mauro (Pantalone); Fabrizio Contri (il dottore); Ivan.Zerbinati (Brighella); Lucio De Francesco (Servitore); Marta.Cortellazzo Wiel (Smeraldina); Natalino Balasso (Arlecchino); Denis Fasolo (Silvio); Elena Gigliotti (Clarice); Gianmaria Martini pubblico (Florindo); Elisabetta Mazzullo (Beatrice).

regia Valerio Binasco

scene Guido Fiorato
costumi Sandra Cardini
luci Pasquale Mari
musiche Arturo Annecchino

Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale
con il sostegno di Fondazione CRT

8 – 28 ottobre 2018 | PRIMA NAZIONALE | Teatro Carignano | Torino

Le date della Tournée di Arlecchino servitore di due padroni

30 ottobre 2018 | Teatro Civico | Tortona (AL)
31 ottobre 2018 | Teatro Giacometti | Novi Ligure (AL)
2 novembre 2018 | Teatro Marenco | Ceva (CN)
3 novembre 2018 | Teatro Milanollo | Savigliano (CN)
4 novembre 2018 | Teatro Toselli | Cuneo
6 novembre 2018 | Teatro Alfieri | Asti
7 – 8 novembre 2018 | Teatro Municipale | Casale Monferrato (AL)
10 – 11 novembre 2018 | Teatro Coccia | Novara
13 – 14 novembre 2018 | Teatro di Locarno | Locarno
16 novembre 2018 | Teatro Comunale | Russi (RA)
19 novembre 2018 | Teatro Sociale | Mantova
20 novembre 2018 | Teatro Boiardo | Scandiano (RE)
21 novembre 2018 | Teatro Mac Mazzieri | Pavullo (MO)
24 – 25 novembre 2018 | Teatro Giordano | Foggia
27 novembre 2018 | Teatro Comunale | Corato (BA)
29 – 30 novembre 2018 | Teatro Petruzzelli | Bari
4 – 5 dicembre 2018 | Teatro Valli | Reggio Emilia
6 – 9 dicembre 2018 | Teatro Rossini | Pesaro
11 dicembre 2018 | Teatro Mario Apollonio | Varese
13 – 16 dicembre 2018 | Teatro Fabbri | Forlì

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.