ZTL di Tortona – Intervista all’assessore Luigi Bonetti

Abbiamo raggiunto l’assessore alla viabilità del Comune di Tortona, che ci ha confermato la scelta della giunta leghista di riaprire il centro storico alle auto.



W le auto, abbasso i pedoni

La Giunta Chiodi sembra irremovibile sulla scelta di aprire alle auto parte della ZTL di Tortona. In primavera tornerà pedonale piazzetta de Amicis. Il tratto di via Emilia nord, invece, rimarrà aperto alle auto anche durante la bella stagione. Dal 2020 previsti nuovi provvedimenti a svantaggio di chi ama camminare.

Questa la sintesi di un lungo incontro che ho avuto con l’assessore Luigi Bonetti, che ringrazio per la disponibilità con cui ha risposto alle mie domande. Colgo l’occasione per ringraziare in maniera particolare anche Andrea Rovelli, portavoce del sindaco, che ha fatto si che io potessi incontrare l’assessore.

Luigi Bonetti, 63 anni, geometra diplomato all’Istituto “Dante Alighieri” di Tortona, imprenditore edile, è stato eletto alle scorse elezioni comunali nella lista di Forza Italia e da giugno ricopre l’incarico di assessore alla Sicurezza, Viabilità, Polizia Municipale, Protezione civile, Enti partecipati, nella Giunta guidata dal Sindaco Federico Chiodi. Ha firmato da poco l’ordinanza con cui si riapre alle auto la via Emilia Nord in prossimità di Palazzo Guidobono, della Biblioteca Comunale e del Teatro Civico. Stesso provvedimento per Piazzetta de Amicis, ma solo nei mesi invernali.



Tortona Oggi intervista Luigi Bonetti

Domanda 1) Buongiorno Assessore, vuole spiegarci meglio l’ordinanza sulla viabilità da poco approvata? Quali strade sono interessate, come cambia la viabilità. È sperimentale su entrambi i tratti?

Risposta 1) “Per quanto riguarda piazzetta De Amicis, si tratta di un’apertura solamente durante i mesi invernali, dal 15 ottobre al 15 aprile, senza la rimozione dei dehor, a seguito delle richieste ricevute da parte del commercio e soprattutto dei residenti di via Perosi e via Rovereto, che sono i più penalizzati dall’aumento del traffico per la chiusura della piazzetta. Riteniamo che la nostra decisione rappresenti una soluzione più equilibrata, che possa accontentare tutte le parti in causa, sia quanti avevano avanzato la richiesta di poter alleggerire il traffico dei veicoli in via Perosi e via Rovereto, sia da quanti potranno continuare a godere di questo splendido angolo della città nel resto dell’anno, che, va detto, durante l’inverno rischiava di diventare soltanto un parcheggio abusivo per le auto. La sperimentazione ci consentirà anche di valutare i risultati dal punto di vista viabilistico ed eventualmente ritornare alla precedente situazione. Per quanto riguarda via Emilia Nord, invece, abbiamo ricevuto le richieste di praticamente tutti i commercianti della zona per l’apertura, in questo caso definitiva, del piccolo tratto fra via San Marziano e via Ammiraglio Mirabello in modo da recuperare qualche parcheggio in più e facilitare l’accesso al Lavello“.

d2) Quando “codesto” blog ha saputo della decisione si è subito attivato per suscitare un dibattito sulla ZTL di Tortona e quello che è venuto fuori, soprattutto su facebook, è che sono in molti a chiedere una zona pedonale ancora più ampia, che comprenda finalmente anche piazza Duomo. In piazzetta de Amicis si è anche fatta una raccolta firme a cui ha aderito l’intera piazza: commercianti, professionisti e residenti hanno tutti firmato. Si dice che l’ordinanza sia stata voluta dai commercianti, ma questo non è del tutto vero: nei commenti ai miei post in molti esercenti si sono dichiarati a favore dell’isola pedonale, anche e soprattutto in un’ottica di aumentare le vendite. È possibile che una decisione tale, alla quale sono in molti ad essere interessati, sia stata presa senza un parere del Consiglio Comunale?

r2) “Il regolamento prevede che, come tutti i provvedimenti viabilistici di questo tipo, spetti alla Giunta la competenza in materia. Ci tengo a sottolineare che ho il massimo rispetto e la massima considerazione per le idee diverse espresse da quanti hanno sottoscritto la raccolta firme, ma credo però tutti converranno con me sul fatto che non bisogna guardare solamente al proprio orticello, ma essere rispettosi anche dei problemi e delle opinioni degli altri”.

d3) Ad ogni modo, ora che l’ordinanza è in vigore, fino a quando le auto avranno diritto d’accesso? Cosa vi aspettate da questa ordinanza? Cosa succederà il 15 aprile, o comunque il giorno in cui cesserà l’ordinanza? Voglio dire: su quali basi avete preso la decisione, come intendete monitorare gli effetti?

r3) “Ci auguriamo, come ho spiegato, di migliorare la viabilità della zona, con una migliore redistribuzione del traffico. Se prima tutte le auto per raggiungere piazza Erbe dovevano attraversare via Perosi e poi svoltare su via Rovereto, ora la circolazione si dividerà consentendo di raggiungere la piazza da via De Amicis, oppure proseguire in via Perosi”,

d3-bis) Il parcheggio di via Ammiraglio Mirabello, non le sembra un po’ troppo a ridosso del marciapiede, in una via non particolarmente larga? Non le sembra che i pedoni, se non proprio pericolo, almeno un po’ di intralcio ce l’avranno?

r3-bis) “Lo stallo di sosta è a norma e veniva già utilizzato in precedenza, seppur nel senso di marcia opposto”.

d4) Secondo lei, ammesso e non concesso che i commercianti non la pensino come i residenti e gli utilizzatori (City User) riguardo all’Isola pedonale, come fare a mettere tutti d’accordo?

r4) “Dobbiamo cercare di tenere conto delle esigenze di tutti, trovando quando possibile un punto di equilibrio. Ritengo che nel caso di piazza De Amicis e via Emilia Nord sia stato trovato”.

d4-bis) Come si svilupperà la sperimentazione, saranno coinvolti altri tratti del centro cittadino? Come intendete gestire il Natale (che vedrà il presepe monumentale del laboratorio di Natale Panaro) e poi il carnevale, in cui in piazza Aristide Arzano e sulla piazzetta della biblioteca si svolgono i giochi per i bambini? Le due piazze saranno separate da una strada percorsa dalle auto?

r4-bis) “Naturalmente, come sempre accade anche in altre piazze, quando ci saranno delle manifestazioni in piazza Arzano e piazza Marconi la strada verrà chiusa. Sulla possibilità di rimodulare la ztl è allo studio una revisione complessiva del piano urbano del traffico che, effettivamente, risulta ormai datato, valutando anche una ridefinizione di zone ambientali e zone 30. Per l’eventuale apertura della via Emilia Sud sarà approntata una proposta che riguarda la sospensione sperimentale della ztl limitata esclusivamente ad una fascia oraria mattutina: si tratta di una richiesta che da anni molti commercianti rivolgono al Comune e insieme al Sindaco, abbiamo valutato l’opportunità di realizzare una proposta da attuare in via sperimentale, soprattutto per consentire ai negozianti della strada che ritengono di aver subito un danno in questi anni, per via della chiusura al traffico veicolare, di verificare l’alternativa. In ogni caso, prima di attuare un provvedimento simile, intendiamo sottoporre la proposta ad associazioni, operatori del commercio e residenti ascoltando la loro opinione in merito”.

d5) Approfitto di questo incontro per farle qualche domanda più generale sulla viabilità a Tortona. Le chiedo quali idee ci sono per la viabilità ciclabile. Se e come si pensa di inserire la viabilità ciclo/pedonale (con tutti i dovuti distinguo su dove e come bici e pedoni debbano convivere). Dicevo, avete già individuato la rete ciclabile in città? Pensa che sia possibile dotare Tortona di una rete ciclabile, in maniera da rendere piacevole e sicuro muoversi in bicicletta? Lei è un ciclista?

r5) “Lo ammetto, non sono un ciclista, ma condivido la necessità di incrementare i percorsi ciclabili, anche questo è un punto del nostro programma su cui intendiamo lavorare, così come abbiamo intenzione di sostenere la realizzazione della pista ciclabile per Viguzzolo”.

d6) Pensa che il turismo e il cicloturismo siano un’opportunità per Tortona? Quanto a Tortona si dialoga con il territorio circostante per fare rete?

r6) “Certamente può essere un’opportunità importante ed è necessario dialogare con gli altri Comuni in questo senso: la già citata ciclabile per Viguzzolo è un buon esempio, altri due sono la recente inaugurazione della “Via dei Malaspina Cammino di San Michele” a cui la nostra Amministrazione ha aderito con entusiasmo o il protocollo d’intesa fra associazioni, con capofila il CAI, per la promozione e la manutenzione della sentieristica”.

Vedi tutti gli articoli scritti da Tortona Oggi sulla ZTL di Tortona: https://tortonaoggi.it/tag/ztl/



Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.