ESCLUSIVA: Massimo e Ornella oggi sposi a Mombisaggio

Forse una delle feste con più partecipanti di sempre, quella che il senatore tortonese Massimo Berutti ha organizzato per il suo matrimonio sui colli tortonesi.



Cronaca di un matrimonio

La benedizione delle fedi

È stata preceduta dalla benedizione delle fedi, un momento di raccoglimento celebrato nel giardino di Villa San Quirico in frazione Mombisaggio a Tortona, la “vera” festa per il matrimonio di Ornella Maniscalco e Massimo Berutti.

Vi avevo accennato qualcosa dandovi la notizia del matrimonio, avvenuto in mattinata a Montemarzino. Ma possibile che nessun altro giornale o organo di informazione se ne sia accorto? Eppure di foto della festa in giro ce ne sono molte. Questo è un matrimonio che suscita molta curiosità, dal momento che basta farsi un giro sulla bacheca personale del senatore per rendersi conto di quanti presenti alla festa stiano postando una foto di ringraziamento.

Grazie a mia moglie Tiziana, che è “paesana” di Massimo, sono stato invitato e ho potuto prendere parte anch’io a quello che qualcuno già chiama il “Matrimonio Royal“, uno dei matrimoni più importanti in valle dai tempi di Isabella d’Aragona. Mi spaventa quasi questa cosa, voglio dire questa importanza dell’evento, almeno da un punto di vista mediatico: il post che ho scritto sabato è stato il secondo più letto di sempre. Forse però quello che davvero mi spaventa è parlare della vita privata di personaggi pubblici. Questa è una responsabilità non da poco che mi prendo, spero con il dovuto tatto.

La location e il menù

Villa San Quirico è un posto con le dimensioni, il panorama e le attrezzature adatte a fare un ricevimento di questo tipo. Niente catering, esiste una cucina interna e il parco della villa è in grado di ospitare molti tavoli e quindi molte persone. Data la stagione si è optato per rimanere all’esterno e di sfruttare le sale interne solo qualora si fosse messo a piovere, cosa che non è avvenuta. Solo qualche goccia nel pomeriggio.

Doveva essere un apericena e si è trasformato in una cena vera e propria. Su quattro tavolate nel viale d’ingresso erano disposte le vivande, che si sono avvicendate dagli antipasti ai secondi e poi ai primi. Salsiccia e patate (il secondo “caldo”) è stato servito prima degli agnolotti che hanno chiuso, ormai quasi alle 23, il menù.

Una torta ogni 100 invitati

Il taglio della torta

È stato quindi il momento della torta. Tre enormi torte, una ogni 120 invitati. Se osservate bene la foto, una signora e pronta con i palloncini che gli sposi faranno volare tra i rami di una grande quercia e quindi in cielo.

Dopo la torta tutti a ballare. I ragazzi dell’open bar incominciano ad essere meno generosi con i super alcoolici. Di fatto stoppati i cocktail, sono sempre più le bottiglie d’acqua che raggiungono i tavoli. Comunque la festa a questo punto si sta spostando in cortile dove la sposa si prepara a lanciare il bouquet.

Il lancio del bouquet

La prossima sposa con in mano il bouquet

Il lancio del bouquet è stato particolarmente simpatico. Eh sì, perché è stato fatto per tre volte! Ed in una di queste è stato anche vinto da Letizia, del gruppo “paesani“, che però è troppo piccola. Ha solo 10 anni e per questo non è stata ritenuta idonea. Così come non era stato ritenuto idoneo il primo ad aver raccolto il bouquet, un uomo!!! Ma che ci faceva un uomo al lancio del bouquet?

Il premio “miglior abito” lo ho assegnato a questa coppia, che si è messa in posa per me e che non conosco. Pubblico questa foto senza autorizzazione, se devo toglierla fatemi un fischio: qualcuno però provi a negare che sono proprio originali!

La coppia con il look che mi è piaciuto di più

La serata, si è conclusa in cortile, sotto al portico. Alcuni ballavano, altri guardavano, i camerieri continuavano a correre affacendati tra piatti e bicchieri, stoviglie e posate.

Gli invitati

Ovviamente non conosco credo nessuno degli invitati della sposa, che comunque mi hanno fatto una bella impressione. Degli invitati di Massimo ne conoscevo qualcuno di più.

Come ho detto ero al tavolo dei paesani, in cui abbiamo iniziato in 14, credo 15. Erano tavoli enormi. Fattostà che ad un certo punto, appena finito di mangiare una delle coppie ha preso il volo. Non l’abbiamo più rivista. Non voglio pensar male, ma forse è vero che qualcuno ai matrimoni si imbuca? Altri invitati, a onore del vero, dicono di averli ancora visti in giro per la festa. Mistero.

Gli stessi invitati più intimi che si erano già riuniti al mattino per la cerimonia e al pomeriggio per il pranzo da Giuseppe, erano ancora lì in serata. Giornatona anche per loro.

E poi gli amici di sempre. Amici con cui è difficile separare il piano personale da quello professionale. Charly Bergaglio, che con Massimo ha messo in piedi la macchina di Arena Derthona e, ancor prima di lui, Walter Massa, il signor Timorasso, anche questa una visione di una possibilità di sviluppo per il nostro territorio avuta insieme all’inizio della vita politica di Massimo e lavorativa di Walter.

Rappresentata la società civile con la presidente della Croce Rossa, Patrizia Mauri Dante Davio, presidente Fondazione C.R T. su tutti, erano tanti i politici presenti, di tutte le coalizioni: Federico Chiodi, sindaco di Tortona eletto a due legislature da quella di Berutti, Mario Galvani e consorte di Fratelli d’Italia; Giovanni Cuniolo, senza Giulia, presidente del Consiglio comunale di Tortona, eletto tra le file di Forza Italia. Tanti candidati azzurri di Novi e Tortona e Matteo Gualco, assessore in Provincia di Alessandria. Ovviamente dimenticherò miliardi di persone, come sempre succede in questi casi. Ad ogni modo volevo ancora dirvi il nome dell’invitato più illustre, anch’esso appartenente alle file azzurre: Albero Cirio, albese, presidente della Regione Piemonte subentrato a Chiamparino, che non ha fatto una semplice visita di cortesia, ma si è intrattenuto al tavolo con gli ospiti per almeno due ore. (Cirio è grande amico di Massimo ed è spesso dalle nostre parti, ad esempio era a Castelnuovo Scrivia proprio il giorno in cui è stato eletto governatore NdA).

Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in esclusiva solo gli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell’invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.







Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

One Response to "ESCLUSIVA: Massimo e Ornella oggi sposi a Mombisaggio"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.