Sarà presentata il 19 luglio 2022 la nuova Guida turistica di Tortona e dintorni

Patrocinata dal Comune di Tortona e firmata da Angelo Bottiroli, è realizzata con l’aiuto di 14 tra esperti e personalità locali.

Mancava da tempo una guida turistica antologica del nostro territorio, un volume monografico che raccogliesse e catalogasse la miriade di notizie su Tortona e dintorni, finora pubblicate solo in modo parziale o frammentario.

A pensarci è stato il direttore del Quotidiano on-line Oggi Cronaca Angelo Bottiroli che ha compilato la guida storico/turistica: “Il buon vivere Tortonese. Luoghi, prodotti storia e tradizioni di Tortona e dintorni“, un volume di 430 pagine, copertina flessibile e 600 foto patrocinato dal Comune di Tortona.

Il volume è auto-pubblicato sulla piattaforma Youcanprint, è già disponibile in formato cartaceo e presto lo sarà in quello elettronico. Fin qua tutto bene.

Quello che lascia un po’ interdetti sono due questioni, non so quanto collegate tra di loro.

In primo luogo il fatto che la guida in questione verrà utilizzata dal Comune di Tortona come volume di rappresentanza da consegnare ad ospiti illustri e di riguardo in visita ufficiale in città, in occasione di manifestazioni importanti o a tutti quei Tortonesi che si distinguono in attività sportive o danno lustro alla città. Sembra un intento lodevole, ma forse in Comune non sono stati ben informati degli sforzi fatti per promuovere il nostro territorio durante Expo Milano 2015 (sono passati solo 7 anni, non decenni) e della guida turistica che anche allora si era data alle stampe. Era stata tradotta in quattro lingue e distribuita gratuitamente. È stata ambasciatrice del nostro territorio ben oltre il Grande Evento milanese, che bisogno c’era di metterla in soffitta? Non si poteva pensare a qualche altro prodotto da dare “in rappresentanza” agli ospiti e ai tortonesi illustri e, magari, abbinarlo alla guida turistica già esistente?

La seconda questione è legata al prezzo, decisamente fuori mercato. Il “Buon vivere Tortonese” è acquistabile su diverse piattaforme di distribuzione libraria, noi l’abbiamo cercata su Amazon e siamo rimasti sconcertati nel constatare che per averla bisogna sborsare 73€ + spese di spedizione, Praticamente 80€. Se è vero che “A pensare male degli altri si fa peccato, ma spesso si indovina” [cit.] viene da domandarsi quanti privati compreranno la guida in questione. Se si escludono alcuni imprenditori del settore alberghiero, chi potrà mai essere interessato a spendere così tanti soldi? A voi non viene il sospetto che alla fine l’unico a distribuire la Guida sarà il Comune di Tortona coi soldi delle nostre tasse? E se anche il Comune di Tortona non sarà l’unico a distribuirla, perché dovremmo pagare il quadruplo, se vogliamo essere generosi il triplo, del suo valore una guida realizzata da un privato quando ne abbiamo già una pronta e disponibile in forma gratuita?

Io personalmente ho stimato in 20€, 25 se proprio vogliamo essere generosi, il valore de “Il buon vivere Tortonese“. Tenete conto che il costo di una delle guide più complete in circolazione, i “1000 weekend da sogno. Destinazioni straordinarie per brevi vacanze in tutto il mondo” della Lonely Planet (720 pagine illustrate, copertina rigida) è di meno di 50€ e quello della Guida “Piemonte” della Lonely Planet (400 pagine, copertina flessibile) è di 22,50€.

Martedì 19 luglio alle 18 nel cortile dell’Annunziata, alla presenza del Sindaco Federico Chiodi e del Vice Sindaco Fabio Morreale, la guida sarà presentata ufficialmente, chissà se saranno affrontate le questioni qui sopra riportate?

Nei mesi scorsi girava un PDF con alcuni capitoli della guida. Mi è parsa una guida completa in cui i vari argomenti sono trattati didascalicamente. Non si percepisce particolare passione né nel testo scritto, né nelle foto a corredo, che sono molto anonime, e forse meglio così. Conoscendo l’autore per il suo lavoro di giornalista, ogni qual volta mette passione in quello che fa finisce per diventare xenofobo e razzista. Solo non capisco cosa abbia da spartire con lui il Comune di Tortona. Onestamente, come cittadino che paga le tasse a Tortona, un po’ mi scoccia che il Comune strapaghi la Guida di un privato quando ne ha una a disposizione gratis o meglio: già pagata sette anni fa.

Non so chi di voi sarà così pazzo da comprarsi la Guida “Il buon vivere Tortonese. Luoghi, prodotti storia e tradizioni di Tortona e dintorni” a 73€ più spese di spedizione, ad ogni modo invito chiunque di voi l’abbia letta a dirmi il suo parere qui sotto nei commenti.

4 Responses to "Sarà presentata il 19 luglio 2022 la nuova Guida turistica di Tortona e dintorni"

  1. Informo che su amazon c è già lo sconto del 5%. Infatti la “guida da regalare a persone importanti” ;))) costa euro 69,35, mi raccomando i 35 centesimi!!!!

    Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.