È morto Andrea Pessarelli, fu medico al Pronto Soccorso di Tortona

Difficile trovare le parole per salutare il Pes, una persona originale, coerente e giusta. Lunedì è giunta la notizia del suo decesso.

Un eroe fragile

Andrea Pessarelli al Pronto Soccorso di Tortona

Non mi ricordo più quando e come ho conosciuto Andrea Pessarelli, mi ricordo dove: al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Tortona.

Lui era lì come medico, io come ambulanziere per la Croce Rossa di Tortona. Ci univa una certa idea non comune del mondo, per cui non davamo niente per scontato, soprattutto in politica. Non mi ricordo la circostanza esatta del nostro primo incontro, se qualcuno ci ha presentati, se ci siamo messi a parlare spontaneamente. Forse non lo ricordo perché il Pes era una di quelle persone con cui avevo un grado di confidenza tale che mi sembrava di conoscerle da sempre.

Probabilmente era così per molti, forse per tutti, perchè col Pes era facile sentirsi a proprio agio. Nonostante fosse una persona preparatissima era anche una persona molto umile che non faceva pesare la sua indubbia superiorità. Almeno non la faceva pesare a me.

Andrea Pessarelli ieri è morto. La sua morte non è stata improvvisa, era malato di cancro e si sapeva che prima o poi sarebbe successo, ma io lo avevo perso di vista già da un bel po’. Di lui mi rimane il ricordo di una persona speciale, coraggiosa (e coerente) e di ottima compagnia.

Andrea Pessarelli non sarà sepolto con nessun rito di nessuna religione, era ateo. Sarà cremato giovedì 13 giugno alle ore 10.00 al Tempio Crematorio Valenzano Panta Rei in strada delle Oche, 1C a Valenza (AL).

Vorrei ricordare Andrea Pessarelli con le parole di Roberto Bonadio, che è stato suo collega al pronto soccorso e che lo ha conosciuto sicuramente più e meglio di me. Le sue sono parole bellissime e spero di non offenderlo condividendole con voi:

😔😢Doc, ti ho conosciuto all’inizio della mia “vita” lavorativa. Sapevo del tuo carattere brontolone e impulsivo e, per come sono fatto io, temevo il giorno in cui sarei stato con te chiuso per la prima volta nel “box 2” del pronto soccorso, per un turno intero. Mi andò bene!!!! Entrammo subito in grande sintonia. E così tra un’urgenza e l’ altra, un turno di mattino e uno di notte, uno feriale ed uno festivo, ce ne siamo dette e raccontate tante. Le notti con te al lavoro erano sempre piene… E non necessariamente di pazienti… Si passava ore a parlare… pur avendo quasi sempre opinioni totalmente opposte. E quando me ne sono andato dal pronto, quasi ogni giorno per i primi tempi, mi scrivevi messaggi dicendomi che per esigenze di servizio avevi avuto per primo la notizia che mi avvrebbero nuovamente spostato lì (era il tuo modo per dirmi che avresti voluto che tornassi).
Grazie perché, nella tua originalità, sei stato un medico sempre molto attento e comprensivo soprattutto nei confronti delle persone più deboli. Tu sei sempre stato dalla loro parte!
Mancherai Doc. Ciao Pes! 😢❤️

Ciao Pes, spero che tu sia stato deluso arrivando nell’aldilà e che quindi tu abbia trovato vita dopo la morte, soprattutto spero che tu abbia trovato Gino ad attenderti ed ora possiate continuare i discorsi lasciati in sospeso da più di cinque anni.



Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.