A Viguzzolo gli alunni incontrano gli amministratori locali per la ricerca “Data Mining a scuola”

In sala consiliare a Viguzzolo lunedì 4 giugno 2018, presenti gli studenti iscritti all’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado




Presentata la ricerca “Data Mining a scuola”, a Viguzzolo il nuovo Dirigente scolastico e tanti amministratori locali hanno potuto ascoltare le istanze dei ragazzi

 Il pubblico a Viguzzolo per la presentazione della ricerca sui ragazzi delle scuola

Lunedì 4 giugno 2018, mentre fuori si scaricava il temporale, nella sala consiliare del Comune di Viguzzolo venivano presentati i dati della ricerca “Data Mining all’Istituto Comprensivo di Viguzzolo”, condotta da Silvia Figini, docente e ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Pavia.

La ricerca, realizzata in collaborazione con il nuovo Dirigente Scolastico Marzio Rivera e i docenti delle classi III delle scuole secondarie, è stata condotta sugli studenti dell’ultimo anno dell’Istituto Comprensivo di Viguzzolo con lo scopo di indagare il modo in cui gli alunni percepiscono la scuola e il territorio di appartenenza e su quali siano le loro necessità, desideri e aspettative per il futuro.

Alla presentazione erano presenti tanti professori, genitori e studenti delle scuole e anche tante autorità locali, alle quali i ragazzi hanno potuto fare domande dirette. E’ questo un modo innovativo per avere un riscontro del lavoro fatto, mettendo a confronto i servizi esistenti sul territorio con quelli di cui i ragazzi sentono la necessità, come ha osservato il Sindaco di Viguzzolo Giuseppe Chiesa nel suo discorso introduttivo.

Il Sindaco Giuseppe Chiesa e il Dirigente Scolastico Marzio Rivera in sala consiliare con Silvia Figini

Oltre al Sindaco Chiesa, si sono seduti al tavolo anche i docenti di matematica di Viguzzolo, Volpedo e San Sebastiano, il vice preside Giovanni Daglio, il Dirigente Scolastico Marzio Rivera, che ha ricoperto anche il ruolo di moderatore dell’incontro, e Silvia Figini, che ha presentato i risultati della ricerca, trovando anche il tempo di spiegare velocemente cosa siano le scienze statistiche, perché sono importanti e lo saranno sempre più in futuro e a quali nuove figure professionali daranno vita.

Tra il pubblico erano presenti Massimo Berutti, Senatore di Forza Italia nella XVIII legislatura; il maresciallo dei Carabinieri Maurizio Pasquino; l’ex Dirigente Scolastico a Viguzzolo e ora presso l’Istituto Amaldi di Novi Ligure Giampaolo Bovone; il presidente del Consiglio d’Istituto Gian Luca Manellini; il sindaco di Monleale Paola Massa; il Sindaco di Garbagna Fabio Semino; il Sindaco di Dernice Carlo Buscaglia; il sindaco di Casalnoceto Ernesto Vegezzi; il segretario della Lega di Tortona Federico Chiodi.

La ricerca condotta da Silvia Figini

Silvia Figini a Viguzzolo
Silvia Figini presenta a Viguzzolo la ricerca “Data Mining a scuola”

Nel corso dell’anno scolastico, ai ragazzi iscritti all’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado è stato somministrato un questionario anonimo, con domande sulla scuola e sul contesto territoriale in cui abitano.

La nostra realtà è sempre più dominata dai dati. Con le nuove strumentazioni informatiche tutto è analizzabile. Mentre svolgiamo qualunque attività, noi rilasciamo una mole massiccia di dati: sul luogo in cui ci troviamo, ad esempio, ma anche sulle nostre abitudini, i nostri gusti, ecc…

I dati ci danno informazioni utili a prendere decisioni, essi possono infatti essere misurati e poi elaborati a tal fine.

In futuro prenderà sempre più piede la figura del Data Scientist, parola inglese per indicare chi svolge il mestiere di trattare la sempre crescente mole di dati a nostra disposizione, analizzandoli e interpretandoli, con l’ausilio delle tecnologie di “machine learning” o “deep learning”.

Per questo è importante iniziare a praticare i dati fin da piccoli. Questa esperienza, che si unirà ad altri laboratori, previsti nelle scuole che fanno capo a Viguzzolo già dal prossimo anno scolastico, va proprio in questa direzione.

Ai ragazzi che frequentano la Terza media sono state fatte 14 domande anonime, volte a individuare l’utilizzo o meno di alcuni servizi pubblici e l’impressione che hanno sulla loro bontà; la situazione percepita della pulizia e della sicurezza del luogo in cui abitano; di quali luoghi, attività o servizi mancanti nel loro Comune sentano la necessità e, sul finire del questionario, anche qualche domanda più “pratica”, se così possiamo dire, in cui i ragazzi hanno potuto dire la loro sull’utilità di un eventuale “sportello di ascolto”, fare proposte per il prossimo lavoro pubblico (se voi foste il Sindaco), suggerire attività per la prossima estate e fare richieste specifiche al Dirigente Scolastico.

  • Genere dello Studente e comune di residenza
  • Sede Istituto Comprensivo frequentato
  • Mezzo di trasporto per raggiungere la scuola e gradimento
  • Attività svolte al termine dell’orario scolastico
  • Interesse verso attività extra-scolastiche
  • Interesse verso attività ludico-sportive
  • Individuazione di un luogo pubblico per momenti di condivisione
  • Pulizia, sicurezza, illuminazione e collegamenti nel comune di residenza
  • Proposta di attività commerciale nel comune di residenza
  • Persone che intimoriscono
  • Gradimento verso uno «sportello ascolto» nel comune di residenza
  • Prossimo lavoro pubblico
  • Attività per la prossima estate
  • Richieste al Dirigente Scolastico

Alle domande hanno risposto 66 ragazzi, 30 maschi e 36 femmine, ne consegue che la popolazione scolastica sia a maggioranza femminile, anche se Viguzzolo fa eccezione perchè la prevalenza è di studenti maschi, Viguzzolo, inoltre, è la sede con la maggior presenza di alunni: 39 in tutto, distribuiti su tre sezioni (per alcune classi due), contro i 13 di San Sebastiano Curone e i 14 di Volpedo. La maggioranza degli intervistati si reca a scuola con macchine private, solo 19 su 66 utilizzano lo scuolabus, quasi tutti concentrati a San Sebastiano Curone, forse anche a causa dell’emergere di problemi di vario genere, sull’utilizzo di questo mezzo di trasporto, segnalati per le altre destinazioni.

Per le attività extrascolastiche una percentuale molto alta (52 su 66) sente la necessità di un luogo chiuso e riscaldato in cui trascorrere parte del tempo libero; più basso (40 su 66) è l’interesse per attività ludico/sportive. In generale è giudicata soddisfacente la situazione di sicurezza e di illuminazione pubblica, con le eccezioni che vedremo.

Qualche clamore ha suscitato in sala la richiesta di attività commerciali di cui si sente la mancanza nei Comuni di residenza (alcuni veramente molto piccoli): non sappiamo quanto sarà possibile esaudire la richiesta di una pescheria a San Sebastiano Curone; di un Ristorante Giapponese, Ristorante Cinese, Sushi e Piscina a Viguzzolo e di un Negozio cinese e piscina a Volpedo. Ancor meno quello di una Palestra, Cinema, Sushi a Montemarzino, forse più praticabile per quest’ultimo Comune la strada di un Negozio di alimentari.

La mancanza di collegamenti con i Comuni limitrofi è un’esigenza sentita da quasi il 40% degli alunni intervistati, così come la richiesta di una piscina nei Comuni che ancora non ne hanno una, esigenza questa molto sentita soprattutto a Viguzzolo e Volpedo.

A ben vedere anziché costruire una nuova Piscina a Viguzzolo e un’altra a Volpedo, sarebbe più logico coprire la distanza tra Volpedo e Tortona, in cui la Piscina è presente (una decina di chilometri che attraversano anche Viguzzolo) con una pista ciclabile, infrastruttura che infatti risulta ai primi posti tra le richieste dei ragazzi.

Solo il 20% dei ragazzi dichiara di avere timori e paure, dato questo che, anche se basso, meriterà di sicuro un approfondimento.

L’idea dello sportello di ascolto piace a circa la metà dei ragazzi; secondo la maggioranza dei ragazzi il prossimo lavoro pubblico che le Amministrazioni dovrebbero mettere in cantiere è la Pista Ciclabile, alla quale si unisce la Piscina e la realizzazione di un parco pubblico o il miglioramento di uno esistente (ad esempio con la realizzazione di una baita nella pineta di Baradassi a San Sebastiano Curone). Per i Comuni che ancora non lo hanno già fatto, anche il collegamento Wi-Fi da parte del Comune è una richiesta ricorrente.

Per la prossima estate i ragazzi si aspettano Feste (come quella del Peach Party di Volpedo); Musica e Ballo; Piscina e Pista Ciclabile; Gite al mare (oggi organizzate solo per i bambini fino a 12 anni) e Tornei sportivi.

Le richieste al Dirigente Scolastico cambiano a seconda della sede frequentata, comunque vanno nella direzione di una più puntuale manutenzione, pulizia e riparazione dei guasti all’interno degli edifici scolastici, di un miglioramento delle dotazioni tecnologiche, di un aumento delle gite, dei laboratori e della partecipazione a tornei sportivi. A queste se ne aggiunge qualcuna più di tipo pratico: l’uso del cellulare a scuola (almeno durante l’intervallo), un miglioramento dell’arredamento scolastico e la dotazione di armadietti per i ragazzi. A Volpedo è molto sentita la necessità di una Palestra e a San Sebastiano Curone quella di poter fare lezione all’aperto.

Dopo la presentazione dei risultati della ricerca, Silvia Figini, ha ricordato l’importanza di sensibilizzare i ragazzi all’uso delle informazioni. Condividere analisi di questo tipo può aiutare a crescere e migliorare, soprattutto in situazioni come quella di oggi, in cui sono presenti gli Amministratori locali.

Lo Speech della ricercatrice è stato chiuso ricordando la figura dell’insigne matematico e statistico italiano Bruno De Finetti, che già nel secolo scorso aveva individuato nei dati, e nel loro corretto utilizzo, un elemento indispensabile per prendere decisioni consapevoli.

Le Richieste dei ragazzi e le risposte degli Amministratori locali

Gli alunni di San Sebastiano Curone

le istanze dei ragazzi delle scuola di San Sebastiano Curone
I Ragazzi di San Sebastiano Curone con il preside Rivera

Nella seconda parte del convegno hanno preso parola i ragazzi, che hanno potuto così fare le loro richieste direttamente al Dirigente Scolastico e ai Sindaci.

Il primi a farlo sono stati gli alunni di San Sebastiano Curone, che hanno richiesto nell’ordine:

  • Una Palestra;
  • Più corriere per spostarsi verso i Comuni Vicini;
  • Un centro di aggregazione per ragazzi;
  • Il collegamento wi-fi;
  • Ore extrascolastiche in cui si possano fare dei laboratori in cui i ragazzi più grandi possano trasmettere il loro sapere ai più piccoli (peer education).

A loro ha risposto il Dirigente Scolastico, sottolineando l’importanza di avere centri di aggregazione extrascolastici per aumentare le competenze. Qualcosa in questa direzione si sta muovendo, l’Istituto Comprensivo di Viguzzolo, infatti, sta partecipando ai Bandi Pon e Stem, anche con la richiesta delle risorse finanziarie per un centro di aggregazione extra scolastico.

Gli alunni di Volpedo

Il Preside Marzio Rivera con i ragazzi delle scuole di Volpedo
I ragazzi di Volpedo con il preside Rivera

E’ stato quindi il turno delle richieste dei ragazzi di Volpedo, i quali han chiesto:

  • Una Palestra integrata alla scuola;
  • Pulmini a disposizione per gli spostamenti per le attività sportive e non;
  • Una migliore illuminazione, anche nelle vie periferiche del paese.

Necessità quest’ultima sentita anche dai ragazzi che frequentano a Volpedo ma risiedono a Monleale, i quali hanno anche chiesto:

  • Videocamere di sorveglianza;
  • Migliori collegamenti, soprattutto con Voghera per quando frequenteranno le scuole superiori;
  • Una maggiore attenzione alle strade, che vengono considerate pericolose.

I ragazzi che raggiungono la scuola G. Pellizza da Casalnoceto hanno chiesto:

  • Più corse dei mezzi pubblici;
  • Uno spazio per i ragazzi.

I ragazzi abitanti a Montemarzino, infine, hanno segnalato le poche attività che è possibile fare in paese e, anche loro, la quasi totale assenza di trasporto pubblico.

A tante domande, tante risposte. Innanzitutto quella del Dirigente Scolastico, che ha confermato il fatto che i lavori del raddoppio della scuola di Volpedo saranno presto completati ad opera del Comune e, proprio in quei locali, troverà posto la nuova Palestra.

Ha poi preso parola il sindaco di Monleale, la quale ha detto che allo stato attuale non ci sono i soldi necessari a collocare nuove telecamere in paese, dal momento che sono infrastrutture costose, ma appena sarà possibile è già in programma di farlo, nel frattempo consiglia ai ragazzi di non stare in zone isolate ma di concentrarsi nei luoghi frequentati.

Riguardo ai trasporti pubblici, sembra che Arfea e comunque la rete di trasporto pubblico non abbia esaudito precedenti richieste di integrazione delle corse, chiamando ad intervenire anche il sindaco di Dernice che in passato è stato alla guida della Comunità Montana e può spiegare meglio la situazione.

Il Sindaco Buscaglia si è detto contento di poter rispondere, ma che purtroppo non ha buone notizie da dare. Infatti è la Regione Piemonte, subentrata alla Provincia di Alessandria nella gestione del trasporto pubblico locale, ad occuparsene e ancora nel 2014 ha fatto un ulteriore taglio di 4 milioni di €, a fronte dei 13 milioni spesi per la nostra zona fino a quel momento. Questo disservizio si presenta in misura ancora maggiore per chi frequenta le scuole superiori, sono infatti proprio i collegamento con Tortona e con Voghera quelli più penalizzati. Ma non è solo una questione monetaria, si era provato anche a chiedere a Trenitalia di rivedere gli orari dei treni tra Pontecurone e Voghera, rendendoli più favorevoli agli studenti, ma anche in questo caso non è stato possibile ottenere un riscontro positivo.

Il Sindaco di Casalnoceto ha confermato la drammatica situazione dei finanziamenti per il trasporto pubblico ma ha portato buone notizie per quanto riguarda il centro di aggregazione per i giovani. A Casalnoceto, infatti, si sta allestendo, insieme al Dirigente Scolastico, uno spazio che avrà nuovi computer e tablet, consentendo ai giovani non solo di aggregarsi, ma anche di poter svolgere attività di laboratorio.

Gli alunni di Viguzzolo

I ragazzi delle scuole di Viguzzolo alla presentazione della ricerca di silvia figini
I ragazzi di Viguzzolo con il preside Rivera

Ultimi ma non ultimi, anche gli studenti di Viguzzolo hanno potuto inoltrare le loro richieste:

  • Laboratorio musicale a scuola, dal momento che quello esistente non viene utilizzato;
  • Computer funzionanti e la possibilità di utilizzarli;
  • Implementare il laboratorio esistente di arte e realizzare quello di scienza (dove poter utilizzare la strumentazione già presente a scuola);
  • Giardino per gli adolescenti, dal momento che quello esistente è utilizzabile solo dai bambini.

I residenti a Sarezzano hanno chiesto:

  • Luoghi di incontro;
  • Lampioni funzionanti;
  • Pulizia delle strade;
  • Pista ciclabile.

I residenti a Berzano di Tortona:

  • Tapparelle funzionanti
  • possibilità di chiudere a chiave i bagni, soprattutto quelli femminili.

Il primo a dare risposta agli studenti di Viguzzolo è il Dirigente Scolastico riguardo all’aula computer. E’ in corso una trasformazione che la vedrà, entro il prossimo anno scolastico, diventare un vero e proprio atelier creativo, grazie al passaggio di tutti i computer ad un sistema operativo open source e all’arrivo di nuove strumentazioni.

Il sindaco Fabio Semino risponde ai ragazzi di Ic_Viguzzolo
Il Sindaco F. Semino parla con i ragazzi delle scuole di Viguzzolo

E’ poi la volta del Sindaco di Garbagna che, spostando il focus del discorso, ha voluto sensibilizzare i genitori all’utilizzo dei servizi di base, i quali per essere messi a disposizione hanno bisogno di un’utenza, che non può essere troppo bassa. Riguardo alla illuminazione ha segnalato che in questo momento si sta passando all’illuminazione a Led e questo potrebbe creare momentanei disservizi.

Le riflessioni del Sindaco Semino sono state approvate da Silvia Figini, che ha confermato il bassissimo utilizzo dello scuolabus (19 ragazzi su 66) e ha anche aggiunto che per poter usufruire degli spazi pubblici occorre maturità. E’ responsabilità degli utenti mantenere in funzione quanto viene messo a loro disposizione, evitando di danneggiarlo, o peggio, distruggerlo.

Il Sindaco Giuseppe Chiesa, i Ragazzi delle scuole di Viguzzolo e il ds Marzio Rivera
Il Sindaco G. Chiesa parla con i ragazzi delle scuole di Viguzzolo

Il Sindaco di Viguzzolo, che si era appuntato tutte le domande degli studenti su di un foglio, ha voluto rispondere a tutte, una ad una:

  • Riguardo al Parco giochi ha detto che è aperto per la stagione estiva il Centro Sportivo Comunale, con apertura dalle 14:30 a mezzanotte. Da quest’anno si è cambiata la gestione che lo scorso anno, dopo un buon inizio, si è fatta lacunosa. Nel mese di giugno ci sarà un torneo di calcetto. Ad ogni modo, chiunque abbia idee su come poter utilizzare lo spazio le proponga al Comune, saranno tutte ben accette;
  • Riguardo alle videocamere ha detto che sono ben 17 quelle in funzione nel Comune di Viguzzolo, di cui due proprio al Centro Sportivo intitolato a Pietro Valvecchia;
  • Riguardo alle tapparelle e alle serrature, questo è un problema facilmente risolvibile e manderà subito gli operai comunali ad effettuare i lavori;
  • La piscina ha un costo, che non può accollarsi il Comune. Una soluzione potrebbe essere quella di dare il Centro sportivo in gestione ad un ente privato interessato a realizzarla, ma questo comporterebbe poi un biglietto di ingresso al centro sportivo, l’amministrazione Comunale è invece orientata a mantenere gratuito l’accesso;
  • Riguardo alla pista ciclabile, il Comune di Viguzzolo sta partecipando ad un bando della Regione Piemonte, per realizzare il tratto di Pista ciclabile Tortona-Viguzzolo. E’ un progetto piccolo ma che è partito, nell’intenzione del Comitato promotore Smart Land la pista potrà poi essere estesa almeno fino al Comune di Volpedo. Inoltre stanno per diventare maturi i tempi in cui sarà percorribile la pista ciclabile sul grue, realizzabile con poca spesa lungo la strada che, dopo gli interventi di sistemazione degli argini, affiancherà tutto il corso del Torrente Grue, da Tortona a Dernice, passando anche per Viguzzolo.

Conclusioni

A questo punto, visibilmente soddisfatto della buona riuscita della serata, il Dirigente scolastico ha sottolineato come lo scambio di battute tra ragazzi e amministratori sia utile per ascoltare i ragazzi, ma anche per responsabilizzarli sui loro doveri di cittadini, passando poi la parola al Senatore Berutti che ha fatto i complimenti a tutti e in particolar modo a Silvia Figini per il lavoro svolto. Lo ritiene molto utile per evidenziare le necessità del territorio e si augura che sia una pratica, quella dell’elaborazione dei dati, che verrà sempre più usata. Alcune cose sono risolvibili, altre no, di questo occorre essere coscienti. Ad ogni modo è molto utile lavorare in concertazione a varie scale, proprio per avere un confronto. I territori rurali hanno qualche problema in più delle Città Metropolitane e ovviamente il suo compito è quello di sensibilizzare a livello centrale sui nostri problemi. Ad ogni modo invita Silvia Figini ad un incontro in cui elaborare un format con cui presentarsi a Roma. I problemi del nostro territorio sono comuni a quelli di molti altri territori a livello nazionale, soprattutto quelli della dorsale appenninica.

Silvia Figini, nel ringraziare a sua volta, ha rinnovato la sua disponibilità, invitando tutti a partecipare alla raccolta dei dati.

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter. Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.