Si è concluso all’Istituto Marconi l’interessante laboratorio “mind the gap”

All’Istituto Marconi di Tortona si è concluso il percorso di educazione alla legalita’ “contro le mafie” nell’ambito del progetto europeo “mind the gap”.



I.I.S. Marconi di Tortona

Le stragi di Via D’Amelio e di Capaci, sono state un punto di partenza per riflettere sui temi della legalità, contro le tutte le Mafie e non solo: alcuni studenti delle classi dell’I.I.S. Marconi sono andati oltre e, improvvisandosi giornalisti, hanno preparato interviste “virtuali” ad esponenti della società civile che hanno combattuto il fenomeno mafioso e che ne sono stati vittime, giocando a “simulare” una redazione giornalistica televisiva.

A sviluppare il lavoro sono stati i ragazzi coinvolti nei corsi pomeridiani PON “MIND THE GAP” sulle competenze di base della Lingua italiana, provenienti dalle diverse classi seconde di tutti i corsi presenti nell’istituto: dal Liceo delle Scienze applicate, ai Periti, ad Amministrazione Finanza e Marketing al Commerciale. Le aspettative iniziali puntavano a migliorare quelle competenze in cui qualcuno fa ancora fatica: leggere un giornale, analizzare un testo, scrivere un commento, scrivere un articolo. Nei corsi pomeridiani queste competenze sono state messe in gioco attraverso la metodologia delle “flipped classroom”.

Il Corso è iniziato ad aprile e ha richiesto un forte impegno di partecipazione da parte dei ragazzi, ma la frequenza è stata alta. “I risultati sono decisamente superiori alle aspettative iniziali”, affermano la Prof.ssa Laura Crozza, responsabile del Coordinamento del Progetto europeo e le docenti coinvolte, “I ragazzi, incontro dopo incontro, hanno creato un team di lavoro, costruendo legami collaborativi, hanno maturato le proprie competenze di scrittura, di rielaborazione e di esposizione, mettendosi anche in gioco nel collaborare a proposte didattiche inconsuete. Tra le attività maggiormente riuscite: le interviste impossibili, scritte e persino simulate dai ragazzi. Tra i personaggi dei Promessi Sposi intervistati, i più gettonati sono stati la Monaca di Monza e l’Innominato, mentre per il percorso dedicato all’impegno civile nella lotta alla mafia, i ragazzi si sono cimentati in lavori di gruppo sui casi di alcuni giornalisti vittime della mafia sotto la supervisione di noi docenti. Le interviste realizzate sono state presentate simulando una trasmissione televisiva con ruoli assegnati (presentazione, giornalisti, intervistati e pubblico).” Il percorso si è concluso con una “vera” intervista al Presidente del presidio di Libera di Tortona, Nicola Santagostino, a cui ha partecipato attivamente tutto il gruppo di lavoro. Nell’ambito del progetto di Lingua italiana “La Magia della Comunicazione”, il modulo “Legalità e lotta alle mafie” ha avuto un’ottima riuscita: un ottimo auspicio per le prossime attività, che riprenderanno a settembre.

LA REDAZIONE “MARCONEWS”


Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.