Ricetta – Frittelle di Mele per carnevale

Ogni tanto la nostra Lisa si fa viva e ci propone una nuova ricetta. Questa volta vuole dare un sapore dolce e antico al nostro carnevale con la ricetta delle Frittelle di Mele.



La ricetta dei Friceau d’pom

Le frittelle di mele realizzate con la ricetta di Lisa Corsoni

Ecco la ricetta che Lisa Corsoni ha scelto per carnevale.

Si tratta delle Frittele di mele, che molti di voi ricorderanno come Fricieu d’pom.

Ultimamente sono andate un po’ in disuso perché sostituite dalle Chiacchiere, altrimenti dette Bugie, ma sono sicuro che riscoprire questa antica ricetta appaghera i palati più esigenti.

Possiamo considerare questo particolare tipo di Fricieu un modo per far mangiare la frutta ai nostri ragazzi?

Mi raccomando di friggere in abbondante olio già caldo ma senza farlo bruciare. Il tipo di olio consigliato dalla nostra Lisa è l’olio di semi di arachide che, oltre ad essere “leggero” e quindi non imporre il suo sapore alla frittura, regge temperature più alte.

Sarà bene in ogni caso assicurarsi che l’olio non raggiunga il punto di fumo, per evitare che dalla nostra friggitrice comincino a fuoriscire sostanze volatili, visibili sotto forma di un fumo tendente al colore azzurro, questo perchè in questa situazione si forma la acroleina, che è una sostanza tossica!

La temperatura consigliata è quella compresa tra i 155°C e i 170°C, ad ogni modo vi accorgerete quando la temperatura sarà quella adatta anche senza l’uso di un termometro, basta una goccia di acqua, se l’olio comincia a schizzare, la temperatura è quella giusta.

Print Recipe
Frittelle di mele
L'antica ricetta dei Friceau d'pom
Le frittelle di mele realizzate con la ricetta di Lisa Corsoni
Piatto Dolci
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 2 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Ingredienti per la pastella
Ingredienti per le mele
Altri ingredienti
Piatto Dolci
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 2 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Ingredienti per la pastella
Ingredienti per le mele
Altri ingredienti
Le frittelle di mele realizzate con la ricetta di Lisa Corsoni
Istruzioni
  1. Iniziate la preparazione delle frittelle partendo dalla pastella.
  2. Setacciate la farina in una ciotola e al centro di essa posizionate l’uovo che andrete a sbattere insieme allo zucchero e prendendo poco per volta la farina.
  3. Aggiungete la buccia di limone grattugiata, i semi della vaniglia e versate a filo il latte.
  4. Amalgamate fino a rendere la pastella priva di grumi.
  5. Lasciate da parte a riposare per almeno 30 minuti, il lievito andrà aggiunto successivamente.
  6. Mentre la pastella riposa, togliete dalle mele il torsolo con l’aiuto del leva torsoli e procedete con lo sbucciarle.
  7. Una volta private della buccia e il torsolo, le mele, tagliatele a fette non troppo sottili e fatele macerare con il succo di un limone e lo zucchero.
  8. Trascorso il tempo di riposo della pastella, prendetela e addizionate il lievito.
  9. Prendete ora le mele, asciugatele con la carta assorbente e tuffatele nella pastella che dovrà ricoprire l’intera fetta e immergete poche fette alla volta nell’olio caldo.
  10. Friggete per pochi minuti per lato, la pastella dovrà dorarsi.
  11. Ultimata la cottura, scolatele e lasciate raffreddare le frittelle prima di cospargerle di zucchero semolato da entrambi i lati.
Condividi questa Ricetta


Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.