Ventitreesimo Country User del 6 aprile 2018

Il Country User, ventitreesima puntata di venerdì 6 aprile 2018. Pasquetta a Tortona; Presentato il primo Rapporto sul turismo enogastronomico; Ugo Rozzo al ridotto del Teatro Civico; Incontri Cicloletterari de LaMitica a Castellania; Via Postumia a Libarna; Fiera di San Giuseppe a Castelnuovo Scrivia e Quelli che il Calcio a Gremiasco.




Ventitreesimo country user del 6 aprile 2018

Il Country User di venerdì 6 aprile 2018

Ciao Andrea, buongiorno a tutti…

Pasquetta a Tortona

Pasqua e Pasquetta è appena passata e finalmente ho la mappa dei luoghi tradizionalmente scelti dai tortonesi per il pick Nick:

  1. Prato della Torre del Castello;
  2. Ai piedi delle storiche torri di Sant’Alosio a Castellania;
  3. Sulle sponde dello Scrivia ed in particolare al “maghisello”; (si raccoglievano i virtis, una specie di asparagi selvatici, con cui poi si facevano grandi frittate.);
  4. Sulle sponde del Po, dove si raccoglievano i “sarsei”, ovvero il soncino o valeriana selvatica;
  5. Da Manuelina a Po per mangiare rane oppure arborelle fritte;
  6. Qualcuno, infine, restava a Tortona, andando a piedi verso Costa Longarino in gruppo carichi di borse, con l’immancabile uovo di cioccolato acquistato “in saldo” alla Drogheria Rolando.

Presentato il primo Rapporto sul turismo enogastronomico

Il 23 gennaio 2018, presso la sede del Touring Club Italiano a Milano… E’ stato presentato da poco il Primo Rapporto sul Turismo Enogastronomico, un segmento in forte crescita in tutto il mondo (I turisti enogastronomici sono il 30%).

L’enogastronomia da elemento ‘accessorio’ si è trasformata in una componente in grado di influenzare le scelte di viaggio.

Pensa Lucia che Il 63% dei turisti italiani valuta importante la presenza di un’offerta enogastronomica che sia di qualità e sostenibile.

Durante la vacanza partecipa a un’ampia varietà di esperienze, anche molto differenti tra loro. Le esperienze Food più popolari:

  • mangiare piatti tipici del luogo in un ristorante locale (indicata dal 73% dei turisti);
  • visitare un mercato con prodotti del territorio (70%);
  • comprare cibo da un food truck (59%).

Forte è pure l’interesse verso il Beverage, non solo vino, ma anche birra locale.

La regione più desiderata dai turisti italiani è la Toscana, seguita da Sicilia e Puglia. Molte regioni hanno un potenziale inespresso e non vengono percepite come mete enogastronomiche rilevanti, come ad esempio la Lombardia, il Piemonte ed il Veneto.

Su queste regioni c’è ancora da lavorare, dunque, per farle riconoscere dai turisti enogastronomici come possibili mete di viaggio. Ma chi sono i turisti enogastronomici? ROBERTA GARIBALDI, coordinatrice della ricerca,  così sintetizza il profilo del turista enogastronomico italiano: “è un turista acculturato, con maggiore capacità e propensione alla spesa, che cerca nell’enogastronomia un’opportunità di conoscenza e contatto con la cultura di un territorio. Organizza il suo viaggio affidandosi al web, sia per raccogliere informazioni sia per prenotare le singole componenti del viaggio. Ma ha una propensione maggiore rispetto al turista generico alla prenotazione attraverso intermediari. Si sente più coinvolto, vuole sperimentare l’enogastronomia a 360°, affiancando spesso altre proposte attive. Preferisce percorsi misti, non monotematici: ad esempio il turista del vino cerca anche ottime esperienze gastronomiche”.

Ma passiamo subito agli eventiche questa settimana sono molti:

Imbarazzo della scelta sui temi culturali per Sabato 7 aprile:

  • Ugo Rozzo al ridotto del Teatro Civico alle 17:00: Il pranzo di nozze sforzesco – Tortona 1489. Ugo Rozzo, già direttore della Biblioteca Civica di Tortona è uno dei massimi conoscitori di questo importante evento che si è svolto a Tortona in un remoto passato e di cui abbiamo già parlato durante la 12^ puntata del del Country User andata in onda venerdì 19 gennaio.
  • Faustino Coppi e Salvatore Lombardo presentano il loro libro “Un’altra storia di Fausto Coppi. Lettere di un figlio a suo padre”, campione d’incassi in Francia in cui Salvatore Lombardo Vive e in cui è ancora molto vivo il ricordo di Faustò (come viene chiamato Fausto Coppi dai francesi). Ore 16:30 alla Locanda del Grande Airone di Castellania;
  • A Libarna, dalle 16:00 alle 18:00, presso l’area archeologica si parlerà di “via Postumia, tra il Mediterraneo e l’Europa” con Gian Battista Garbarino e Simone Lerma;
  • Alle 21.15 presso la Soms di Carbonara Scrivia la Compagnia del Bollito di Voltaggio presenta: “Il meglio dei Bolliti”.

Due appuntamenti anche per Domenica 8 aprile

  • A Castelnuovo Scrivia, domenica pomeriggio: Fiera di San Giuseppe con Esposizione Agricola e mostra/mercato dei mezzi agricoli. Alle 15 incomincia la distribuzione dei Farsò (le frittelle di San Giuseppe) e contemporaneamente nella Chiesa di San Rocco ci sarà una visita guidata al gruppo ligneo “Il Compianto”, prima che la scultura sia portata ad Aramengo per essere restaurata.
  • Sempre domenica pomeriggio a Gremiasco ci sarà la troupe esterna di Quelli che il Calcio. Forse è la volta buona che viene Schillaci che a Garbagna era stato annunciato ma poi non aveva potuto partecipare.

Podcast audio del passaggio su radioPNR

In onda il venerdì mattina alle ore 11:15 su Radio PNR

Ascolta RadioPNR in diretta: http://radiopnr.it/ascolta-pnr-on-air.html

Rispondi