Intervista allo storico Mehmet Raffaele Frugis, tortonese d’adozione




Questo articolo con l’intervista a Mehmet Raffaele Frugis è uscito sul numero di ottobre 2016 de “l’inchiostro fresco” con il titolo “Storia delle religioni a Sale“. Qui vi propongo la versione completa in cui si parla anche del primo libro dello storico “tortonese d’adozione“:”Il signore terribile. Vita del barone von Ungern-Sternberg“.

Intervista allo storico Mehmet Raffaele Frugis

Intervista allo storico Mehmet Raffaele Frugis

D) Dr. Frugis, ritorna il suo ciclo di incontri sulla storia delle religioni, questa volta a Sale, organizzato dall’Associazione Impegno culturale onlus, patrocinato dal Comune di Sale, dalla Provincia di Alessandria e dalla Regione Piemonte; come si svolge?

R) Saranno cinque incontri, cinque venerdì successivi incui presenterò un tema ogni volta; il primo incontro del 14 ottobre è sulla Nascita delle Religioni, dalla rivoluzione neolitica alle religioni politeiste in Mesopotamia, Iran, Egitto, per poi passare all’antica Grecia e all’antica Roma e con un accenno ai celti e al druidismo e se ci sarà tempo anche agli dei nordici; poi ci saranno tre incontri sui monoteismi abramitici legati al Libro, l’Ebraismo, il Cristianesimo, e l’Islam; l’ultimo incontro sarà una panoramica sulle Filosofie Orientali, dall’Induismo al Confucianesimo allo Zen, è preferibile chiamarle filosofie anziché religioni.

D) Come è possibile in così poco tempo, cinque soli incontri, trattare una materia così complessa?

R) In effetti il tempo è poco e la materia è complessa, per questo negli incontri il mio approccio consiste nel rendere semplice e comprensibile la divulgazione della materia alle persone che sono interessate, ma non esperte o con una formazione accademica, riassumendo gli aspetti salienti di ogni argomento, evidenziando l’evoluzione e le radici storiche comuni delle religioni.

D) Qual è il pubblico di riferimento, a chi interessa questo ciclo di incontri?

R) Il pubblico è stato il più eterogeneo, donne e uomini, giovani e maturi,  dagli studenti a gente che lavora alle casalinghe, dai credenti di qualsiasi confessione agli atei; il ciclo è sulla storia delle religioni, non sulle dottrine di ciascuna fede, di cui però naturalmente si parla: la fede è un fatto personale, ognuno segue quello in cui crede o non crede, quello che raccontiamo è come il rapporto con la fede e il divino in ognuna delle religioni abbia sempre influenzato la storia dei popoli e delle civiltà, e di come nei vari tempi e nelle varie società il potere temporale e quello religioso siano stati i più diversificati nel tempo che nei luoghi, da quando sono riuniti in una sola persona al tempo dei faraoni egizi, fino  al conflitto completo come quello che si svolse tra i papi e gli imperatori medievali , e in generale tutte le varie sfumature che possono assumere in relazione alla società.

D) Quali sono le letture consigliate a chi volesse approfondire la materia, senza necessariamente diventare un esperto?

R) Dipende dal livello di formazione personale di ciascuno, durante gli incontri suggerisco letture di diversi testi, adeguati al livello di conoscenza della materia.

D) Una domanda personale, perché ha scelto di risiedere in una cittadina del Tortonese, rispetto alla grande Milano?

R) Amo Milano che è la mia città ed è bellissima anche se caotica per il suo dinamismo, e ci posso tornare quando voglio in mezz’ora; nella campagna tortonese in cui sono di adozione, trovo quella tranquillità che mi piace per coltivare i miei studi e scrivere i miei libri.

D) A proposito di libri è appena uscito il suo libro “Il signore terribile. Vita del barone von Ungern-Sternberg“, di cosa di si tratta?

R) E’ la biografia storica del Barone von Ungern-Sternberg, un elemento di quelle forze bianche che nella Russia zarista di Nicola II si contrapposero a Lenin dopo la rivoluzione di ottobre 1917, e che, partendo dalla Mongolia, come Gengis Khan aspirava a creare un nuovo impero, un’Eurasia moderna.  Per le sue avventure e i suoi eccessi sanguinari è diventato nel tempo, tramite i racconti di vari scrittori, un personaggio mito romanzato, ed è stato disegnato anche da Hugo Pratt in una avventura di Corto Maltese. Io ho voluto ricostruire la vita del Barone e del periodo storico in cui si mosse sulla base delle fonti ufficiali.

D) Dove lo si può trovare in vendita?

R) Lo trova on-line su tutte le principali piattaforme, Hoepli, Amazon, Lbs; a Tortona presso la Libreria Namastè, dove farò una delle presentazioni, il 3 novembre prossimo.

Rispondi