Anno nuovo vita nuova

Capodanno 2018 - Anno nuovo vita nuova

Capodanno è tempo di bilanci e di nuovi progetti e quest’anno è più che mai il caso di fare il punto della situzione di questo “vecchio” blog che, aperto nel 2009 e poi riscoperto nel 2015, ha dato al suo admin, o almeno mi auguro, voce in capitolo su quanto succede a Tortona.

La nascita del gruppo Turismo & Cultura

Il vero momento di svolta è stata la creazione del gruppo facebook “Tortona e colli tortonesi. Turismo & Cultura“. Grazie al gruppo infatti anche gli articoli di questo blog hanno incominciato ad avere diffusione.

Social media manager

Con l’apertura del gruppo (per il cui successo non ringrazierò mai abbastanza Gian Giacomo Castellano Grassi e Arturo Adinolfi che mi hanno supportato nelle primissime fasi) si è aperta per me una nuova stagione: la stagione del Web Marketing. Mi sono presto reso conto che non ero l’unico ad utilizzare facebook in maniera professionale ma che molta gente lo faceva già e per farlo applicava precise tecniche: le tecniche del web e social media marketing, appunto. Mi sono presto reso conto che per poter “rimanere sulla piazza” avevo bisogno di una massiccia quanto rapida formazione professionale. Ho quindi iniziato, sia da autodidatta che frequentando convegni, corsi di formazione e veri e propri master universitari, a “perfezionare la tecnica“.

A novembre 2015 è stata aperta la pagina facebook collegata al blog Tortona Oggi e quindi l’account Twitter e poi quello Instagram e YouTube, ultimamente molto attivo e al quale vi invito ad iscrivervi. A dire il vero Tortona Oggi è presente anche su Google+ e Linkedin ma su quei social è inattiva.

Corrispondente da Tortona

Con il 2016 è iniziata la mia collaborazione con il mensile l’inchiostro fresco, collaborazione durata in tutto due anni fino ad ora ma che proprio in questi giorni è stata interrotta. Nato come il giornale dei piccoli comuni dell’Oltregiogo ligure, l’inchiostro fresco, ha avuto una fase di espansione verso altre zone che però non ha avuto successo, almeno non nell’area tortonese.

Le cause dell’insuccesso non sono tanto da cercare nella produzione di articoli del sottoscritto (in due anni sono circa 500 quelli da me scritti e pubblicati a cui vanno aggiunti anche una ventina di video negli ultimi mesi) quanto piuttosto nella risposta del territorio. Un giornale indipendente come l’inchiostro non vive di sussidi ma di inserzioni e se gli inserzionisti non ci sono non può esistere. Questa è la dura realtà: l’area tortonese non ha saputo sfruttare l’occasione di una testata giornalistica in più a dar voce al territorio.

Un territorio difficile

Non è questo il momento delle polemiche ma non posso non riprendere l’articolo che pochi giorni fa la testata on line Oggi Cronaca ha pubblicato a firma di Il Tortonese Fedele col titolo: “Da anni a Tortona si parla di crisi del Commercio, ma cosa fanno i commercianti per risolverla? Dove sono i fatti?

Già nel titolo l’articolo coglie in pieno il problema, se non si agisce tra poco si verrà schiacciati da questa crisi economica che non può essere superata agendo su ciò che l’ha causata. Non è salvando improbabili posti di lavoro industriali o statali (la riduzione del welfare è in atto in tutto il mondo, non è questione solo tortonese) che si salverà il territorio. Il Tortonese Fedele mi trova d’accordo con lui quando dice che sono proprio le attività produttive e commerciali del territorio che dovrebbero prendere in mano la palla del cambiamento. Non vorrei sembrare troppo partigiano ma quella di avere visibilità anche sul giornale più diffuso in tutto l’Appennino Ligure/Piemontese non era una cosa da delegare ad altri. Io come corrispondente ho dato di mio quello che avevo: tempo e preparazione, sono un po’ deluso del fatto che le attività del territorio non abbiano saputo sfruttare l’opportunità che ero riuscito a creare.

La cittadinanza attiva

Come corrispondente da Tortona ho fatto la conoscenza dei gruppi di cittadinanza attiva che promuovono la realizzazione della pista pedociclabile #Vigu18 tra Tortona e Viguzzolo. Gli articoli su quanto stava succedendo non li scrivevo solo per dovere di cronaca ma anche perchè personalmente sono a favore di una mobilità più sostenibile. Per questo quando si è costituito il Comitato Smart Land ne ho fatto da subito parte come addetto stampa. Sono io a scrivere i comunicati con cui il Comitato Smart Land dà notizie del suo operato e dei risultati raggiunti. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i giornalisti dell’area tortonese per la puntualità con cui diffondono a loro volta le notizie della “Pedocilabile 99“.

#IlCountryUser

Come ultima soddisfazione che mi ha regalato il 2017 vi è la collaborazione con Radio PNR Diocesi Tortona. A partire dal mese di novembre ogni venerdì mattina alle 11:15 va in onda #IlCountryUser, una rubrica in cui, come un vero e proprio esploratore rurale, racconto i fatti del territorio tortonese con un occhio particolare agli eventi del week end.

Buon anno

Insomma il bilancio di questi due anni e mezzo di lavoro/quasi tre non può che essere positivo.

Buon 2018!!!

 

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.