Anche quest’anno Tortona partecipa alle #InvasioniDigitali




Anche quest’anno Tortona e il tortonese parteciperanno alle Invasioni Digitali, il progetto che vuole promuovere attraverso il web il patrimonio culturale italiano.

Invasioni Digitali 2017 - Culture has no borders

Sono tre le date da “salvare” sul calendario per chi vuole prender parte a queste particolari visite guidate gratuite:

Le Invasioni Digitali sono un’occasione per visitare luoghi di particolare pregio culturale, storico o paesaggistico in maniera attiva, ai partecipanti viene chiesto di fare il racconto del luogo invaso e di condividerlo su Internet e sui social media attraverso l’utilizzo di smartphone e Tablet e dell’Hashtag #InvasioniDigitali.

Il tema di quest’anno sarà “Culture has no borders“, vale a dire “la cultura non ha confini” e lo vogliamo dimostrare intrecciando diverse esperienze culturali.

A Rivalta Scrivia incontreremo gli studenti dell’Accademia Musicale Lorenzo Perosi di Tortona che accompagneranno le visite con un sottofondo musicale e poi con un concerto finale a cui potranno assistere gli “Invasori“;

A Volpedo saranno i Pifferi della Montagna ad accompagnare il pomeriggio con musiche e balli folk della tradizione dell’Appennino delle 4 province.

Gran finale a Castellania, dove le Invasioni Digitali saranno l’occasione per accantonare vecchi campanilismi e unire il Distretto del Novese alle Terre d’incontro tortonesi nella realizzazione di questa particolare invasione che ha come tema la storia ma anche il paesaggio di questo lembo di Monferrato. Le Torri di Sant’Alosio uno dei luoghi più panoramici dei Colli di Coppi che uniscono Tortona a Novi Ligure.

Vi invitiamo anche quest’anno a partecipare a qualcuna, o anche a tutte e tre le date in programma, siamo sicuri che non mancheranno le emozioni da vivere e condividere sui social media.

Per iscrivervi potete fare riferimento al sito di Invasioni digitali, cliccando sui link che trovate qui sopra, oppure presentarvi alla data e all’ora previste per le #InvasioniDigitali.

Rispondi