sabato, 15 dicembre 2018

Sono qui oggi perché… – Il discorso del presidente ANPI Tortona ai tortonesi

Il discorso pronunciato da Maria Grazia Milani durante il presidio antifascista del 28 settembre 2018 in via Emilia a Tortona.



Ringrazio Maria Grazia Milani, presidente della sezione di Tortona dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI) per avermi reso disponibile il discorso pronunciato in occasione dell’insediamento di Casapound a Tortona.

Venerdì 28 settembre 2018 Casapound Italia ha inaugurato una sede elettorale a Tortona, quello stesso giorno ANPI e Tortona Antifascista hanno organizzato un presidio in cui per circa due ore i cittadini antifascisti di Tortona si sono alternati al microfono per dire il loro no all’insediamento di un partito di estrema destra a Tortona. Maria Grazia Milani ha parlato per prima, ecco qui il suo discorso:

Sono qui oggi perché sono antifascista

Il discorso ANPI a Casapound di Tortona

Buona serata a tutti i partecipanti a questo importante incontro, durante il quale vogliamo ribadire, uniti, il nostro impegno a difesa della democrazia e della libertà.

Vorrei ricordare i motivi per i quali l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) si trova qui a manifestare.

Intanto vorrei sottolineare quali sono i principi ispiratori dell’azione politica dell’associazione che ho l’onore di presiedere qui a Tortona, principi che sono la diretta eredità degli ideali della Resistenza confluiti poi nella nostra Costituzione Repubblicana di cui proprio quest’anno ricorrono i 70anni dalla sua entrata in vigore.

Li riassumo: LIBERTA’, DEMOCRAZIA, GIUSTIZIA SOCIALE, DIRITTO DI AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI, ANTIFASCISMO!

Il risorgere e il moltiplicarsi, oggi, di movimenti neofascisti europei e italiani costituiscono una minaccia per la democrazia. Essi, infatti, diffondono i virus della violenza, della discriminazione, dell’odio verso chi considerano DIVERSO, del razzismo e della xenofobia a 80anni (8 settembre 1938) da uno dei provvedimenti più nefasti del fascismo: la promulgazione delle leggi razziali, accolte allora con indifferenza dal popolo italiano.

OGGI, Tortona deve dare una risposta alle iniziative oscurantiste che si stanno concretamente instaurando in città, ribadendo una visione della realtà che metta al centro i valori della democrazia, della solidarietà, della giustizia sociale, della persona.

La nostra presenza qui, e le iniziative che seguiranno per arginare il sorgere di movimenti di chiara ispirazione neofascista vogliono anche essere un richiamo alle Istituzioni affinché si attui pienamente la XII Disposizione della Costituzione (“E’ vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista) e si applichino integralmente le leggi Scelba e Mancino che puniscono ogni forma di fascismo e di razzismo, leggi purtroppo non sempre applicate.

L’esperienza della Resistenza ci insegna che i fascismi si sconfiggono con l’unità democratica e la fermezza delle istituzioni.

La lezione della storia ci insegna che già un’altra volta la debolezza dello Stato aprì la strada all’avventura fascista che costò all’Italia un prezzo altissimo: 5 anni di guerra di distruzione e di morte. Non ricadiamo negli stessi errori, le partigiane e i partigiani, (e la nostra zona ne annovera molti) i martiri della Resistenza, ce lo chiedono. Che la loro voce non rimanga inascoltata!

Maria Grazia Milani,
Presidente ANPI Tortona

La Bandiera e la costituzione italiana a Tortona

One Response to "Sono qui oggi perché… – Il discorso del presidente ANPI Tortona ai tortonesi"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.