Oltre la Cuneo-Pinerolo c’è anche un arrivo di tappa a Novi Ligure nel Giro del centenario della nascita di Fausto Coppi

Quasi sicuramente una tappa del Giro d’Italia 2019 arriverà a Novi Ligure. Il capogruppo del PD chiede il coinvolgimento organizzativo anche di Tortona e di Castellania, ma se tanto mi dà tanto…



L’arrivo del Giro d’Italia a Novi Ligure

Tortona 19 maggio 2017. L'arrivo del carrozzone del Giro d'Italia
19 maggio 2017 – Il Giro d’Italia arriva a Tortona

Ho ricevuto ieri questo Comunicato Stampa da parte di Domenico Ravetti, Capogruppo del PD in Regione Piemonte.

Fa riferimento al’arrivo a Novi Ligure di una ipotetica Tappa del Giro d’Italia 2019. Anno del centesimo anniversario della nascita dell’Airone di Castellania Fausto Coppi.

Sembra che alcuni organi di informazione abbiano diffuso la notizia che una Tappa della 102^ Edizione della Corsa rosa potrebbe arrivare a Novi Ligure, la città che più di altre rende omaggio ai Campionissimi del nostro territorio: Fausto Coppi e Costante Girardengo, in primis, e poi tutti gli altri. Lo fa con il Museo dei Campionissimi, un luogo dove sempre più si può venire a contatto con la grande storia del ciclismo, attraverso l’esposizione permanente e le mostre temporanee, ma anche attraverso l’infinita serie di convegni e dibattiti, sempre più di qualità, che vengono proposti in questo tempio della cultura dello sport nel Basso Piemonte.

Tornando a noi, “per la quarta volta nella sua storia, Novi Ligure potrebbe ospitare l’arrivo di una tappa del Giro. La notizia è quasi certa: si parla di due possibili tracciati per la tappa. Uno prevede che il percorso sia Pinerolo-Novi, e in questo caso la tappa cadrebbe di domenica e prima di un giorno di riposo; l’altro invece prevedrebbe l’arrivo a Novi giovedì 23 maggio con una tappa Mantova-Novi che farebbe da volano a un avvicinamento alle Alpi per la riproposizione di una classicissima del Giro, la Cuneo-Pinerolo. Non si sa ancora quale opzione sarà scelta“.

Io mi auguro di più la prima, che non solo arriverebbe di domenica, ma sarebbe l’epilogo della rievocazione della mitica Tappa Cuneo-Pinerolo La tappa che Fausto Coppi stravinse il 10 giugno del 1949, dopo una fuga di 192 chilometri, con quasi 12 minuti primi di distacco da Ginettaccio Bartali, secondo all’arrivo. E’ la tappa passata alla storia anche per l’apertura della radiocronaca di Mario Ferretti: “Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi” ed è una delle due forse più grandi imprese di quest’uomo, di questo campione dell’epoca d’oro del ciclismo. L’altra è la Milano-Sanremo del 1946, la prima dopo la fine della guerra, passata anche questa alla storia per il commento radiofonico, questa volta di Nicolò Carosio: “In attesa del secondo trasmettiamo musica da ballo“.

Riguardo alla seconda parte del comunicato, quello che fa appello al coinvolgimento anche di Tortona e di Castellania nell’organizzazione della tappa, non ci metterei la mano sul fuoco. Se non ricordo male i rumors del maggio 2017, in cui il Giro arrivò a Tortona, a Novi non furono per niente contenti, quindi non credo che si prendano il disturbo (e il rischio) di delegare alcunchè, ad ogni modo vedremo.

Dal canto mio non mi peseranno i 23 chilometri di distanza che mi separano da Novi Ligure e sarò sicuramente sulla finish line con la mia macchina fotografica a documentare la giornata e alla ricerca di qualche buono scatto.

A presto nuove notizie e a seguire il comunicato stampa.

Comunicato Stampa: Una tappa del Giro d’Italia nel 2019

La maglia rosa Tom Dumoulin a Tortona

Gran bella notizia nel mito di Coppi e Girardengo. Ora è fondamentale coinvolgere tutto il territorio.

Alcuni organi di informazione pubblicano la bella notizia che molto probabilmente nel 2019 l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia avrà come scenario il territorio della provincia di Alessandria. Giova ricordare che il 2019 sarà l’anno del 100° Anniversario della nascita del Campionissimo Fausto Coppi avvenuta appunto il 15 settembre 1919. Rilevo dalle notizie che l’intenzione degli organizzatori del Giro potrebbe essere quella della partenza della tappa a Pinerolo e l’arrivo a Novi Ligure, città natale di Costante Girardengo, altro indimenticabile campione.

Premetto che Fausto Coppi e Costante Girardengo appartengono al mondo e alla storia del ciclismo, non solo a qualche porzione territoriale della nostra provincia. Tuttavia sarebbe bene non dimenticare che la città di Tortona e il tortonese, al pari della città di Novi Ligure e del novese, ritengono il Campionissimo un figlio delle loro terre. Per questa ragione dovrebbero essere coinvolte da protagonisti nell’organizzazione dell’evento sin dal principio, ciascuno con un ruolo specifico, senza ovviamente dimenticare il paese di Castellania dove Fausto è nato e dove riposa nel Mausoleo accanto al fratello Serse. E non lo affermo per alimentare la dannosa conflittualità tra i centri zona ma per garantire maggiore coesione, interesse, forza e opportunità all’evento stesso. Questo è l’obiettivo che consegnerò all’Assessore Regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris e alle Istituzioni della nostra provincia.

Domenico Ravetti
Consigliere Regionale Capogruppo PD

Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter. Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.