È stato un successo il seminario sul gioco educativo al Liceo Peano

Giovedì 7 e venerdì 8 marzo, il Liceo scientifico Giuseppe Peano ha ospitato un evento dedicato al gioco nell’ambito didattico, organizzato dall’associazione Scettici e informati e supportato dalla Compagnia di San Paolo.



Il gioco come strumento didattico

gioco e competenze al Liceo Peano

Sono sempre più numerosi i docenti e i formatori che ricorrono al gioco come strumento didattico, e l’associazione culturale tortonese ha voluto fornire basi teoriche e pratiche agli interessati a questi temi invitando due esperti come Andrea Ligabue e Matteo Bisanti, dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

La grande evoluzione dei giochi da tavolo moderni e dei giochi di ruolo ha fornito grandi spunti a chi si occupa di insegnamento e formazione, poiché questi giochi non solo incoraggiano il rispetto delle regole, dei compagni e delle norme di comportamento, ma coinvolgono anche diverse competenze che vanno dall’analisi e risoluzione di problemi alla gestione delle relazioni personali, dalla creatività all’elaborazione di strategie a medio e lungo termine.

Giovedì 7, una sessantina di insegnanti, educatori, volontari del servizio civile e studenti di scienze della formazione hanno seguito la lezione sul “metodo ludico” di Ligabue, dopodiché hanno giocato al gioco da tavolo Stone Age e ad un gioco di ruolo ambientato nel 1969, anno dello sbarco sulla Luna.

Venerdì 8, un gruppo di 51 studenti del Liceo Peano e del Liceo delle Scienze applicate dell’Istituto Marconi si sono cimentati in due diversi tipi di attività: al mattino il gioco da tavolo Terraforming Mars, nel quale si sono ritrovati a riflettere su uso delle risorse e sulla pianificazione della ricerca scientifica; il pomeriggio è stato invece il turno di Coriolis, gioco di ruolo incentrato sull’esplorazione di esopianeti e sulle relazioni con i propri simili e con entità aliene. Entrambe le attività sono poi state seguite da momenti di riflessione.

Michele Bellone

La Pillola di #Country User

Questa pillola di #CountryUser è stata “catturata” al termine della prima delle due giornate del seminario “Gioco e competenze”, organizzato nei locali del Liceo Peano il 7 e l’8 marzo 2019. In una brevissima intervista abbiamo incontrato Michele Bellone, presidente dell’associazione “Scettici e informati” che ha organizzato l’evento, e i due relatori Matteo Bisanti e Andrea Ligabue, dell’università di Modena e Reggio Emilia. Perché il gioco può diventare uno strumento didattico? Quali giochi meglio si prestano alla didattica? Cosa dice la normativa a riguardo? Sono alcune delle domande a cui troverete risposta ascoltando il video.

La foto utilizzata per questo articolo è stata gentilmente concessa da Paola della Giovanna



Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.