Aperitivo Itinerante in terrazza





Martedì 8 settembre 2015, sulla terrazza del Bar Statuto da Laura, a San Sebastiano Curone, si è consumato il terzo Aperitivo Itinerante del gruppo facebook “Tortona e colli tortonesi. Turismo e Cultura“.

Il terzo Aperitivo Itinerante sale in terrazza

Il panorama dalla terrazza del Bar StatutoIl bar Statuto da Laura si è rivelato una location splendida, il gruppo di turisti & cultori è stato ospitato in terrazza, luogo panoramico con scorci bellissimi dell’abitato e del panorama di “Sanse”.
Cavalcando l’onda dell’aperitivo “sobrio” si è bevuto un analcolico alla frutta, anche questo molto apprezzato, l’offerta di stuzzichini è stata generosa.
Questa volta abbiamo sforato i tempi, si è discusso molto.
Si è parlato di come sia necessario fare squadra per accompagnare il nostro territorio fuori dalla crisi che sta attraversando la nostra epoca. Ognuno deve dare il suo contributo in sintonia e rispetto di tutte le realtà che, in molti casi da più di un decennio, stanno faticosamente lavorando per il bene del territorio.
Si è parlato di dissestro idrogeologico, di agricoltura e di turismo, di buone pratiche da seguire e proporre. Si è parlato di come nella nostra zona siano presenti molte professionalità e di come questo sia un vantaggio da sfruttare il più possibile.
Infine, molto interesse ha suscitato la descrizione del Workshop di CasaClima sulla terra cruda. La terra cruda è una tipologia costruttiva storica nella zona Tortona-Novi Ligure. A fine giugno, in Alessandria, è stato realizzato un esperimento scientifico per valutarne l’efficienza energetica. Un cubo di ghiaccio è stato posto all’interno di un involucro di terra cruda realizzato con una stampante tridimensionale. Nonostante il caldo africano di quel periodo, dopo quindici giorni era conservato il 65% del ghiaccio. L’Evento è stato realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino che sta effettuando altre prove di laboratorio.
Dopo l’aperitivo ci si è recati nella casa d’artista che ospita la mostra “Le vie del sale. percorsi e cammini” di Greta Pennacca. La riflessione sui quadri esposti ha portato la conversazione, oltre che sulle tecniche di pittura, anche sulle vie del sale che sono un patrimonio ambientale da salvaguardare e promuovere. La via del sale che unisce Caldirola a Portofino è la via del sale più famosa della nostra zona ed è percorsa da un buon numero di persone ogni anno. Il periodo migliore per percorrerla è proprio l’autunno, momento in cui le temperature più miti consentono di apprezzare al meglio l’esperienza.
Il 15 settembre ci sarà il quarto appuntamento con gli Aperitivi Itineranti del martedì.

Rispondi