Chi sono i “Giovani costruttori di una società etica” premiati dal Rotary club di Tortona

Mercoledì 22 maggio 2019, presso la sala della Fondazione, sono stati attribuiti agli studenti del Marconi numerosi riconoscimenti.



Premiazioni dei Concorsi  “Rotary Club Tortona

Premiati i giovani costruttori di una società etica

Significativa ed importante per questo anno scolastico, è stata la proposta del Rotary Club Tortona diretta agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della nostra città. Il Progetto STOP BULLYING NOW, ha dato modo agli studenti del Marconi e degli istituti Comprensivo A e Comprensivo B di lavorare su un tema attualissimo, “Prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo come responsabilità sociale”, senza banalizzarlo, potendosi esprimere con  una modalità che i giovani sentono immediata, ovvero la realizzazione di un cortometraggio. Alla prima e alla seconda classe classificata di entrambe le categorie “Under” e “Over”, sono andati due premi in denaro (850 euro e 550 euro) da impiegare per un’iniziativa comune, per esempio una visita di istruzione o un acquisto, oppure la partecipazione ad un evento. Diverse classi dell’Istituto si sono cimentate, ma a vincere il generoso premio sono state la 3^AE, indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, diretta dall’insegnante Chiara Parente, con il video “#NOBullismo!” e la 4^AC del Professionale Servizi Commerciali, con “I primi della classe”, coordinati dalla docente Chiara Sala.

Anche il concorso, “P.R.I.M.A i Giovani”, proposto agli studenti di tutte le classi quarte del Marconi, ha visto un’ampia partecipazione. Una rappresentanza scelta di ogni indirizzo ha aderito con entusiasmo ed impegno alla prova che, in questo caso, ha richiesto agli studenti le competenze di riflessione critica ed esposizione delle proprie opinioni su un tema di attualità, lo spreco: “Sprecare tempo, sprecare cibo, sprecare possibilità, sprecare energie, sprecare risorse. Lo spreco è una delle manifestazioni che maggiormente fotografano la nostra epoca, sia a livello sociale che a livello personale. Cause, interpretazioni e riflessioni” questo l’enunciato da sviluppare.

Una  giuria composta da insegnanti, Dirigente scolastico e una rappresentanza di soci del Rotary Club, ha selezionato le tracce dei vincitori. Sono risultati: primo Luigi Grillo, del Corso Amministrazione, Finanza e Marketing; seconda Maddalena Torre, del corso Chimica Materiali e Biotecnologie, terzo Francesco Bolognesi, del Liceo delle Scienze Applicate. Come premio hanno ricevuto un tablet ultima generazione, utilizzabile per lo studio (due degli studenti sono di classi “notebook”) e per il tempo libero.

Alla cerimonia si è assistito al saluto dell’Assessore alla Pubblica Istruzione e Vicesindaco di Tortona, Marcella Graziano, e all’intervento di apertura dell’Ingegner Enrico Pianetta, Presidente del “Rotary club Tortona”, coadiuvato dal segretario, Ing. Alberto Meirana, che si è occupato della realizzazione e del coordinamento dell’iniziativa. Hanno presenziato, il Luogotenente Graziano Del Rio della Compagnia dei Carabinieri, come rappresentante delle  Forze dell’Ordine, e il videomaker Roberto Tusa, professionista  e componente della giuria del Concorso “Stop bullying now”. Questi ultimi hanno fatto parte della Giuria del Premio Stop Bulling Now.

Durante la manifestazione, alla presenza di un folto pubblico e degli studenti di tutte le classi che hanno partecipato al concorso sono stati proiettati i 4 video premiati (due per categoria).

La prof.ssa Sala, coordinatrice del progetto, commenta: “In tutti i 5 cortometraggi gli alunni hanno saputo ben rappresentare il fenomeno del bullismo a scuola, come prevenirlo e come affrontaro, Proprio perché ha coinvolto numerosi studenti di diverse classi e non solo del corso professionale, è stata proprio una bella occasione per realizzare l’inclusione e per riflettere sul cyberbullismo, un fenomeno  ormai molto diffuso tra gli adolescenti, dovuto all’uso smodato e inconsapevole dello smartphone

Simone Boscain della 3^AE, regista e parte integrante del “team” che ha vinto gli 850 euro per la propria classe, commenta così il lavoro di squadra per la realizzazione del video: “Ci siamo suddivisi i ruoli, tuttavia, dalla trama del racconto alla stesura del copione, dalla scelta degli attori alle scenografie, dalla regia alle riprese audio-video e al montaggio, tutto è stato fatto insieme, la nostra docente ci ha dato ampia libertà d’azione. Nella semplice storia di Federico, sedicenne, vittima di atti di bullismo da parte dei suoi compagni, abbiamo voluto raccontare come la nuova Legge 71 del 2017 dia concretamente maggiori strumenti per affrontare il problema. A tale proposito, ringraziamo anche l’agente Marzia Marson della Polizia Locale di Tortona che, molto gentilmente, nel nostro video ha interpretato il ruolo di se stessa, dimostrando come la mediazione delle forze dell’ordine sia utile deterrente”.

Il Rotary Club Tortona, nell’ambito del service distrettuale “GIOVANI COSTRUTTORI DI UNA SOCIETÀ ETICA”, di cui è capofila, ha indetto questo concorso con l’obiettivo di analizzare e di far conoscere il fenomeno del bullismo tra i giovani, di far loro comprenderne le cause e le conseguenze, di favorire occasioni di dialogo tra i giovani, i docenti e le Forze dell’Ordine, con lo scopo di contribuire a sensibilizzare il senso civico di tutti noi per prevenire i fenomeni di mortificazione, di offesa e di violenza verso le “vittime”.

La redazione Marconews



Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.