Castelnuovo Scrivia – Al via i mercoledì con il cinema all’aperto a ingresso gratuito

Tre mercoledì con il cinema all’aperto a Castelnuovo Scrivia. Si comincia mercoledì 4 luglio con “La Pazza Gioia” di Paolo Virzì: l’ingresso è gratuito.




IL CINEMA ALL’APERTO NEL CORTILE DELLA BIBLIOTECA

La Pazza Gioia di Paolo Virzì

La nuova iniziativa dell’estate a Castelnuovo Scrivia sarà il Cinema all’aperto, nel cortile del castello con ingresso libero e gratuito.

Tre film per ogni mercoledì a partire dal 4 luglio dalle 21,30.

La pazza gioia” di Paolo Virzì sarà la prima pellicola proiettata: con la collaborazione di Francesca Archibugi alla scrittura, il regista ha lasciato il freddo nord de “Il Capitale umano” per tornare nell’amata Toscana che gli consente di fondere, come solo lui sa fare, ironia, buonumore e dramma. L’organizzazione del Comune e del Cantiere Cultura si avvale di una ditta specializzata di Torino e la retrospettiva sarà curata da Eros Mies.

Il cinema all’aperto ha sempre affascinato il pubblico. Come lo conosciamo noi ha un antenato più vecchio di quanto si pensi, il drive-in. Ci si immagina l’origine quando le famiglie non potevano permettersi un televisore per casa. La comodità di infilare tutta la prole in macchina e letteralmente parcheggiarla davanti a uno schermo doveva essere un pratico intrattenimento. E poi negli anni sessanta le sale cinematografiche e, successivamente, il rimpiazzo dei multiplex che hanno contribuito, come nel grande commercio, a spazzare vie le sale nel centro delle città.

L’iniziativa prenderà il via proprio nello spazio in cui dieci anni fa iniziò la fortunata esperienza del cabaret. Dal cortile della biblioteca dove si consumeranno i momenti prima della proiezione che non sono gli stessi di quando si consuma il piacere al chiuso o davanti alla TV.

Certo l’esperienza vissuta en plein air è davvero un’altra cosa! Perché se è vero che il cinema parla all’inconscio, per farlo forse ha bisogno di una fitta oscurità e di una situazione comoda, condizioni per la completa sospensione della vita reale, per immergersi totalmente in una dimensione altra, quella che ha fatto paragonare le immagini dello schermo alle immagini del sogno.

Il cinema all’aperto si nutre di gratificazioni diverse. Gli altri non sono soltanto presenze intuite: sono una compagnia, il conoscersi, il vivere la pellicola insieme. Non c’è la complicità solitaria con lo schermo; un’esperienza vissuta durante l’anno da soli si fa d’estate collettiva. Sarà meno intensa, ma sicuramente più partecipata. E poi l’ambiente del castello che ci farà sentire a casa.

Seguiranno, nei mercoledì successivi, l’11 luglio “Le conseguenze dell’amore” di Paolo Sorrentino con Toni Servillo e il 18 luglio “Inside Out” della Disney- Pixar.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.