Andrea Vismara racconta “I giorni di Postumia” alla libreria Namastè di Tortona

Venerdì 23 febbraio 2018 Andrea Vismara sarà a Tortona presso la Libreria Namastè per la presentazione del suo libro “I giorni di Postumia”, scritto dopo aver percorso, durante il mese di maggio e giugno dello scorso anno, l’intera via Postumia da Aquileia a Genova, passando per Tortona.




Andrea Vismara da Namastè

La libreria Namastè di via Sarina, 33 a Tortona (Al) ospiterà venerdì 23 febbraio alle 18,00 Andrea Vismara, camminatore e scrittore, che presenterà il suo libro “I giorni di Postumia. Da Aquileia a Genova un coast to coast attraverso la storia”, Edizioni dei Cammini, Roma 2017.

Presentazione della via Postumia di Andrea Vismara a Namastè Tortona

I Giorni di Postumia

I giorni di Postumia” riesce a trasmettere in maniera brillante (non ci aspettavamo così brillante, complimenti per lo stile raffinato e per l’ottima leggibilità del libro) e con simpatia (abbiamo conosciuto Andrea lungo la via Postumia e questo ce lo aspettavamo) le emozioni del pellegrinaggio: le persone che si incontrano lungo la strada, con le loro storie e poi i riti, le manie e le paure con cui si affronta il viaggio e infine le sofferenze e le soddisfazioni, immancabili lungo il percorso.

Al racconto del viaggio, Andrea, sa aggiungere qualche informazione in più sulla storia e sul valore simbolico e pratico dei luoghi visitati. Lo fa in maniera gentile, arricchendo la narrazione senza appesantirla, anche perchè il lavoro sporco lo fa fare ad “Acidino“, un personaggio che caratterizza il libro e del quale non siamo autorizzati, per ora, a dire di più…

Ecco le tradizionali cifre del viaggio compiuto tra il 30 aprile e l’8 giugno 2017.

  • 940 km
  • 37 tappe
  • 2 giorni di riposo
  • 6 regioni attraversate
  • 0 altitudine minima
  • 832 altitudine massima
  • 9 (tendenti ai 10) i kg dello zaino
  • 51 gli anni di Andrea Vismara

Andrea Vismara racconta i Giorni di Postumia alla Libreria Namastè di Tortona

La via Postumia

La via Postumia è un cammino devozionale pensato e realizzato da Andrea Vitiello con l’aiuto degli amici della via Postumia e che Andrea Vismara, nell’introduzione del libro, racconta così:

Nel 148 a.C. il console romano Postumio Albinio sentì improvvisamente un gran desiderio di costruire una strada che collegasse i due porti più importanti dell’epoca nella parte nord dello stivale: Genova sul mar Tirreno e Aquileia sul mare Adriatico. L’assecondò, facendo posare, da una forza lavoro a costo zero, una lunga fila di pietre, basoli di leucitite per la precisione, per unire quei due luoghi così lontani, e quando ebbe finito, battezzò la via con il suo nome, come da tradizione.

Questa lunga strada attraversava tutta la Gallia Cisalpina, oggi detta Pianura Padana, intersecandosi con altre vie famose come la Via Flaminia e la Via Emilia, toccando alcuni dei più importanti insediamenti dell’epoca: Dertona, Placentia, Mantua, Vicetia, Iulia Concordia, Opitergium.

Sono nomi che forse vi diranno poco ma che, contestualizzati nel luogo di transito della Via Postumia, potranno rivelare facilmente le loro attuali identità.

In tantissimi transitarono su quest’antica strada: principalmente soldati, ma anche mercanti, pellegrini e viandanti comuni, per non parlare dei potentissimi Abati di San Colombano, che, di stanza a Bobbio, controllarono un tratto di Postumia per lungo tempo. Ma non tutte le vie sopravvivono al passare del tempo e alla storia; alcune di esse, per i più disparati motivi, non vengono più percorse, decadono e finiscono nel limbo delle strade dimenticate. La Via Postumia non ha fatto eccezione a questo amaro destino. Io stesso non ne conoscevo l’esistenza fino a poco tempo fa, e nonostante ci siano due o tre minuscoli tratti ancora visibili ed esistano porzioni di strade provinciali in Veneto e Lombardia che portano ancora quel nome, di fatto la Via non esiste più.

Ma c’è da dire una cosa: sotto le distese d’asfalto, sotto le fabbriche, i capannoni industriali e i centri commerciali, sotto i campi coltivati a mais, uva e frumento, la Via Postumia, come tutte le altre arterie viarie cadute nell’oblio, ancora vive e pulsa, reclamando il suo inalienabile diritto a essere ricordata.

Andrea Vismara e la via Postumia

Il libro che verrà presentato venerdì prossimo alla Libreria Namastè di Tortona è il diario di viaggio lungo la Via Postumia Da Aquileia a Genova, delle 37 tappe che uniscono da est a ovest l’Italia settentrionale, attraverso il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, la Lombardia, l’Emilia, il Piemonte e quindi, oltrepassato l’Appenino, la Liguria.

Trentasette tappe che diventano 41 capitoli e altrettante storie, vissute giorno per giorno e raccontate tutte d’un fiato.

Andrea Vismara

Andrea Vismara è nato a Roma l’11 ottobre 1985 e per molti anni ha lavorato nei più noti rock club romani con lo pseudonimo di Dj Demian. Musicista e compositore, ha suonato in vari gruppi dell’underground capitolino. Per cinque anni ha lavorato nel Dipartimento Feste ed Eventi del Partito Democratico, per il quale ha svolto anche l’attività di fotografo. Per Edizione dei Cammini nel 2016 ha pubblicato La mia Francigena.

Il video della presentazione a Tortona

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.