L’intervento del Capitano Lavigna al Liceo Peano di Tortona

Le classi prime hanno ricevuto la visita del capitano dei Carabinieri di Tortona, nell’ambito del progetto nazionale dedicato alla legalità.

Anche quest’anno le classi prime del Liceo Peano di Tortona hanno ricevuto la visita del capitano dei Carabinieri di Tortona Domenico Lavigna, nell’ambito del progetto nazionale dedicato alla legalità.

A differenza di altri progetti seguiti su questi temi, gli incontri con il capitano Lavigna si sono svolti con una modalità particolare, che ha toccato noi studenti nel profondo dei nostri animi, facendo scaturire varie emozioni. L’impostazione data dal capitano Lavigna si è orientata sull’inclusività, sull’analisi delle paure e delle insicurezze dei giovani, sul rapporto con se stessi e con gli altri. Infatti l‘apertura della lezione è avvenuta invitando noi studenti a scrivere in forma anonima un messaggio rivolto a noi stessi e uno rivolto a una persona a noi vicina; successivamente il capitano ha preso spunto dai vari messaggi per trattare argomenti come l’ascolto, l’importanza delle nostre azioni, le nostre paure, i nostri errori e anche le conseguenze dei giudizi degli altri.

Le riflessioni hanno toccato anche l’ambito social, argomento che coinvolge maggiormente i giovani: dopo una lunga discussione sul perché un individuo cerchi la così tanto agognata visibilità e approvazione degli altri, il capitano ha cercato di far capire agli studenti che ognuno è fatto a modo suo e come tale si deve accettare e deve essere accettato dagli altri.

Ringraziamo sinceramente il capitano Lavigna per aver toccato le nostre emozioni così nel profondo, per averci fatto riflettere su questi valori fondamentali e per averci fatto capire che dobbiamo credere di più in noi stessi e lottare per raggiungere i nostri obiettivi.

1A e 1B Scienze Umane

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.