Imparare giocando è possibile? Se ne parlerà al liceo Peano di Tortona

Giochi, didattica e scienza si incontrano nella nuova iniziativa organizzata a Tortona dall’associazione Scettici e informati, che si terrà il 7 e l’8 marzo al Liceo scientifico Giuseppe Peano.



Imparare giocando

La locandina dell'incontro promosso da Scettici e informati al liceo peano

Il gioco è uno strumento didattico dalle grandi potenzialità. Consente di sviluppare competenze cognitive – ragionamento, risoluzione di problemi, creatività – e socio-relazionali, e aiuta a imparare il rispetto delle regole, dei compagni e delle norme di comportamento. Cominciano a essere numerosi gli insegnanti che riconoscono le opportunità offerte dal gioco e lo inseriscono nella normale routine dell’attività didattica.

Esplorare nuovi metodi e linguaggi per la comunicazione e la didattica della scienza è uno degli obiettivi dell’associazione ispirata allo storico e filosofo della scienza tortonese Enrico Bellone, inaugurata lo scorso ottobre. Per questo i membri di Scettici e informati hanno deciso di offrire la possibilità a insegnanti, educatori e studenti locali di sperimentare questo approccio didattico; per farlo si sono rivolti a due formatori di grande esperienza come Andrea Ligabue e Matteo Bisanti, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, che da anni organizzano corsi e laboratori basati sull’uso didattico di giochi da tavolo e giochi di ruolo.

Questo approccio è reso possibile dalla grande evoluzione del mercato dei giochi da tavolo, che negli ultimi vent’anni si è fortemente evoluto ed è in continua espansione, con migliaia di nuovi titoli, autori creativi e meccaniche di gioco molto innovative rispetto a classici come Monopoli o Risiko. Molte di queste meccaniche si prestano a essere utilizzate per trasmettere concetti come la gestione delle risorse, il lavoro di squadra o l’analisi e soluzione di problemi. E non mancano giochi in grado di simulare temi scientifici, dalla lotta alle epidemie all’esplorazione dello spazio. L’importante è che siano giochi divertenti, che sappiano coinvolgere e divertire senza essere troppo didascalici, che sappiano trasmettere concetti e competenze grazie a un apprendimento esperienziale.

Il primo dei due giorni dell’evento, giovedì 7, sarà interamente dedicato a insegnanti, educatori e formatori, ai quali Ligabue e Bisanti mostreranno – sia tramite spiegazioni teoriche, sia tramite esercitazioni pratiche – l’efficacia di questo approccio come strumento formativo per l’allenamento della mente e la certificazione di competenze chiave di cittadinanza. Venerdì 8, invece, i due formatori coinvolgeranno un gruppo selezionato di studenti del Liceo scientifico Peano e dell’Istituto statale Marconi di Tortona in un viaggio ludico nel mondo dell’astronomia.

Entrambi gli eventi hanno il sostegno dell’Ufficio scolastico regionale del Piemonte e sono gratuiti grazie al fondamentale contributo della Compagnia di San Paolo, che ha accettato di supportare l’intera realizzazione dell’iniziativa. La partecipazione al corso di giovedì è aperta a tutti coloro che operano nell’ambito dell’insegnamento e della formazione, fino a un numero massimo di partecipanti. Gli interessati possono iscriversi scrivendo all’indirizzo scetticieinformati@gmail.com oppure a questo link https://goo.gl/forms/Kfo03kesidBzvCtl1 entro il 1 marzo.

Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter. Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.