Domani un nuovo presidio per dire No all’allevamento intensivo di Casei Gerola

In contemporanea con la Conferenza dei Servizi di Pavia, che vuole modificare il PGT, in Piazza Meardi si manifesterà per chiedere alle Istituzioni la tutela della salute dei cittadini.

Domani, giovedì 20 giugno, a partire dalle ore 9.00, di fronte al palazzo comunale di piazza Meardi a Casei Gerola, ci sarà una nuova manifestazione contro l’allevamento intensivo di 210.000 galline ovaiole che la ditta Avigest vorrebbe insediare a Cascina Garrù nel comune di Casei Gerola in provincia di Pavia, ma a soli trecento metri dalle prime case di Molino dei Torti in provincia di Alessandria.

Proprio domani giovedì 20 giugno, infatti, a Pavia si riunisce la Conferenza dei Servizi che deciderà in merito alle sorti dell’allevamento.

Manifesteremo per chiedere alla Conferenza dei Servizi di ascoltare la voce dei cittadini e di dimostrarci, con i fatti, di stare dalla parte della comunità e non dalla parte del profitto esclusivo dell’imprenditoria zootecnica” fanno sapere gli organizzatori del Comitato per la salute della Basse Valle Scrivia e della LAV Oltrepò Pavese, denunciando le conseguenze del caso in termini di odori, pericolo di malattie, danno ambientale, scarico di emissioni, condizioni mostruose di allevamento degli animali. Il progetto, tra l’altro, prevede l’insediamento in una zona alluvionale che vide la morte di oltre 15 mila tacchini durante un’alluvione avvenuta negli anni Ottanta.

Qui di seguito il video di approfondimento realizzato da Buzz Blog.

Ricordiamo che è ancora possibile unirsi alle più di mille persone che hanno già firmato la Petizione per dire No all’allevamento di Casei Gerola.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.