Strepitoso successo per l’inaugurazione della mostra con i dipinti fiamminghi a Garbagna

Dopo San Sebastiano Curone e Ottone in provincia di Piacenza, si è inaugurata anche a Garbagna la mostra del Trust Floridi Doria Pamphilj. 



Garbagna, il Borgo delle Mostre d’arte

C’era il pubblico delle grandi occasioni a Garbagna per l’inaugurazione della mostra “Dipinti Fiamminghi Pamphilj” alla presenza del Principi Don Massimo Floridi e Donna Gesine Pogson Doria Pamphilj.

La sala polifunzionale di Cortile Rovelli è stata presa d’assalto. Voci vicine all’organizzazione confermano il pubblico dell’inaugurazione della mostra “Saccaggi 150+1”, del 21 giugno scorso, ma a noi sono sembrate ancora di più.

Quella di Garbagna è stata la terza grande mostra che il Trust Floridi Doria Pamphilj ha inaugurato lo scorso fine settimana sul nostro territorio, dopo “Genius Doria”, che vede esposti i ritratti dei Doria, inaugurata venerdì a San Sebastiano Curone, e “Traditur”, di Flavia Bigi vincitrice della seconda edizione premio “Memorie#” per l’arte contemporanea indetto dal Trust Floridi Doria Pamphilj, inaugurata sabato al Museo d’Arte Sacra di Ottone (Piacenza).

Il ritratto di Andrea Doria esposto a San Sebastiano Curone

Da segnalare la presenza di Giovanni Ferrari Cuniolo, in qualità di presidente del FAI, e di Matteo Gualco, assessore in Provincia, che fa capire l’attenzione, anche istituzionale, che Garbagna sta ottenendo in fatto di esposizioni d’arte.

Ovviamente esposti a Garbagna e San Sebastiano Curone non sono gli originali di quadri che in molti casi hanno più di cinquecento anni di vita, ma delle fedeli riproduzioni.

Don Massimo Floridi è un vero e proprio appassionato d’arte ed ha saputo esporre, insieme alla moglie, il valore dei quadri della collezione ereditata dalla famiglia Doria, prima, e Pamphilj poi. Collezione che è sempre stata preservata, un po’ per fortuna (la Casa del Principe di Genova durante l’occupazione nazifascista fu affidata ad un ordine di suore che preservarono intatto il patrimonio d’arte), un po’ per lungimiranza, perché nessuno degli antenati degli attuali principi ha mai voluto alienare la collezione anche durante le peggiori ristrettezze economiche.

Le tre mostre saranno aperte fino al 26 settembre e, per quella di Garbagna in particolare, l’amministrazione comunale del sindaco Fabio Semino prevede di organizzare una visita guidata per i ragazzi delle scuole. Per info e contatti potete fare riferimento al numero di telefono del Comune.

Anche Palazzo del Principe Doria a Genova sarà visitabile e sarà il principe stesso, con la principessa, ad accompagnare i visitatori che giungono dal nostro territorio. Anche in questo caso potete fare riferimento alla pagina facebook o al recapito telefonico del Comune di Garbagna che ha contatti diretti con la famiglia Pamphilj.




Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell’invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.






Iscriviti alla Newsletter di Tortona Oggi

Se ti iscrivi alla nostra Newsletter riceverai due numeri speciali a Natale e il Primo aprile. Siamo contro lo spam, per ora abbiamo in programma solo queste due spedizioni. Saranno edizioni molto curate e di qualità, delle vere chicche da non perdere. Saranno distribuite in anteprima esclusiva solo agli iscritti della nostra Newsletter.

Il servizio di newsletter consiste nell'invio di comunicazioni elettroniche a seguito della espressa richiesta del destinatario, per cui compilando ed inviando il seguente modulo ci darai automaticamente il consenso ad utilizzare i tuoi dati per questo scopo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.